scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
13/10/2021

La funicolare dei guai Anche la burocrazia costa 15 giorni di stop

La Stampa - MAURO ZOLA

biella, ztl sospesa e bus sostitutivi
Pesa il passaggio di consegne alla ditta biellese che ha vinto l'appalto relativo alla nuova gestione
BIELLA Niente funicolare del Piazzo per quindici giorni. Questa volta non si tratta di un guasto tecnico dell'impianto, in passato funestato spesso da improvvise rotture, ma del passaggio delle consegne per la gestione e la manutenzione dalla ditta specializzata Maspero Elevatori di Appiano Gentile, che ha costruito la nuova funicolare, alla biellese Dama, che ha vinto l'appalto bandito dal comune. Le due settimane sarebbero necessarie per il passaggio delle indicazioni tecniche e dei codici per il funzionamento, a cui si devono aggiungere le quaranta ore di affiancamento obbligatorie. Quindici giorni di chiusura, in un periodo in cui al Piazzo sono attive numerose iniziative e giovedì parte la rassegna «Il viaggio», non sono una condizione ideale e le proteste sono già iniziate nel primo giorno in cui i biellesi hanno trovato le cabine ferme. «Pur nel rispetto delle necessità tecniche - spiega il sindaco Claudio Corradino - stiamo cercando di affrettare i tempi, in modo da chiudere per una sola settimana. Ci sta lavorando l'ufficio tecnico ma alcune tempistiche, come ad esempio quella dell'affiancamento sono necessarie e non riducibili. Era impossibile anche scegliere un altro periodo o anticipare alcune parti del passaggio di consegne, si doveva prima arrivare alla scadenza». Per ridurre il disagio chi è ormai abituato a recarsi al Piazzo con la funicolare, gratuita, verrà organizzato da subito un servizio di autobus sostitutivi. «Ed è stata sospesa la Ztl, quindi si può accedere nel quartiere con l'auto la sera e la domenica, fino a quando l'impianto non riprenderà a funzionare». L'appalto per la conduzione, la vigilanza e la manutenzione ordinaria della funicolare è stato assegnato alla ditta Dama alla fine del mese di settembre. Il contratto ha per il momento a durata di un anno, ma se l'attività dovesse svolgersi regolarmente è probabile un rinnovo, se non altro per evitare un altro periodo di stop dovuto sempre al passaggio di consegne. La Maspero Elevatori dovrà comunque ancora occuparsi del collaudo amministrativo, non ancora effettuato e per cui mancherebbero ancora una serie di rilievi, in particolare legati all'impatto acustico dell'ascensore inclinato. -

Foto: MICHELETTI


Foto: Cabine ferme per due settimane a causa del passaggio di consegne delle funicolare