scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
07/08/2021

La difesa della costa di Sant’Alessio Aggiudicazione confermata all’ Ati

Gazzetta del Sud

Le giustificazioni prodotte delle imprese sull' offerta sono state giudicate convincenti
L' appalto da 8,7 milioni assegnato con il ribasso del 29,58%
Andrea Rifatto SANT' ALESSIO SICULO Passo in avanti versol' avvio del completamento delle opere di salvaguardia della costa di Sant' Alessio Siculo, finanziatea ottobre dalla Regione con 13 milioni di euro di fondi Poc nel Patto per il Sud. Il responsabile unico del procedimento,l' architetto Natale Coppolino Gregorio (professionista esterno incaricato dal Comune che ha sostituito dopo il pensionamento il geometra Valentino Smiroldo, che ha seguito l'iter nel corso dei decenni), ha infatti conclusol' esame dell' offerta presentata nei mesi scorsi dall'imp resa prima classificatae ha approvato la graduatoria di gara confermandol' aggiudicatario delle opere, che adesso potrà procedere alla sottoscrizione del contratto con la stazione appaltante, il Commissario di Governo contro il dissesto idrogeologico. La garad' appalto partiva da una base d'asta di8 milioni 757mila 152 euro, oltrea 142mila 847 euro per oneri di sicurezza,e al primo posto siè piazzatal' associazione temporanea di imprese" European Construction Company Spa" di Priolo Gargallo (mandataria 46%)-" Ca.Ti.Fra Srl" di Barcellona Pozzo di Gotto (mandante 44%)-" C.G.F. Srl" di Vallo della Lucania (mandante 10%), che ha proposto un ribasso del 29,58%e ha ottenuto in totale 87,47 punti, perl' importo finale di 6,3 milioni di euro circa. L'offerta era stata però dichiarata anomala dalla commissioneel'i mpresaè stata invitataa produrre delle giustificazioni, inviatea più riprese: le criticità emerse dall' esame dei giustificativi presentate dal concorrente sono state colmate in sede di contraddittorio conl' architetto Coppolino Gregorio, che ha quindi ritenuto l' offerta congruae ha concluso l' esame dei giustificativi approvando la graduatoria. In precedenza la commissione di gara aveva espresso il proprio parere, non vincolante, non ritenendo adeguatamente giustificatal' offerta.I lavori, previsti da un progetto del 2009 dell' ingegnere Francesco Giordano, partiranno quindi dopol' est ate. Il secondo stralcio di completamento del terzo lotto prevede la rifioritura (potenziamento) della scogliera soffolta già esistente per una lunghezza di 1.628 metri, il completamento nelle parti dove nonè stata finora realizzata per un' estensione di 78 metri (tra cui la zona dello scarico del depuratore)e la definizione in un tratto di 44 metri lato torrente Agrò, la realizzazione della scogliera radente in scogli cementati lato Capo Sant' Alessio per un tratto di circa 250 metri, il ripristino in diversi tratti della scogliera radente e interventi di sistemazione in alcuni tratti del cordolo sommitale e della ringhiera del muro di contenimento del lungomare. Le opere saranno poi accompagnate dall'intervento di ripascimento artificiale della spiaggia con 626.000 metri cubi di sabbia proveniente dai lavori di scavo delle gallerie durantei lavori di realizzazione del raddoppio ferroviario. Due interventi, dunque, che riporteranno Sant' Alessioe il suo litorale all' antico splendore.

Foto: Una costa minacciata dall' ero sione Gli interventi di tutela sono iniziati nella seconda metà degli anni 90