scarica l'app
MENU
Chiudi
15/07/2020

La debolezza sul ruolo pubblico nell’economia

Il Manifesto - ROBERTO ROMANO

Il Piano del governo
Il Pnr (Piano Nazionale di Riforma), presentato il 6 luglio come allegato tecnico al Def (Documento Economico e Finanza), sarebbe la cornice della politica economica del governo. Sebbene sottovalutato dai più, in qualche caso con ottime ragioni, quest'anno il Pnr è molto importante. Perché mette nero su bianco «le linee essenziali del Programma di Ripresa e Resilienza ( Recovery Plan ) che il governo metterà a punto». - segue a pagina 2- Finalizzato «alla creazione di un nuovo strumento europeo per la ripresa ( Next Generation Eu )». Sostanzialmente, il Pnr dovrebbe delineare le azioni di politica economica nazionale rispetto alle linee di politica economica europee emerse con Next Generation. Il piano europeo delinea alcune innovazioni di policy di struttura inedite, soprattutto se analizziamo la storia recente delle istituzioni europee. Next Generation afferma che l'Europa dovrebbe «rafforzare la sua autonomia strategica riducendo l'eccessiva dipendenza dalle importazioni per i beni e i servizi più necessari, come i prodotti medici e i prodotti farmaceutici, i materiali critici e le tecnologie abilitanti fondamentali, il cibo, le infrastrutture digitali strategiche, la sicurezza e altre aree strategiche (ad es. spazio e difesa)»; inoltre, rafforza il ruolo pubblico quando asserisce che «ai fini dell'analisi, si ipotizza che il 93,5% della dimensione totale dello strumento ( Next Generation ) sia utilizzato a fini di investimento pubblico». Il così detto Programma di Ripresa e Resilienza del governo delinea gli «interventi per il rilancio di importanti filiere e settori produttivi, quali la sanità e la farmaceutica, il turismo e i trasporti, le costruzioni, la produzione, lo stoccaggio e distribuzione di energia, la meccanica avanzata e la robotica, la siderurgia, l'auto e la componentistica, l'industria culturale». Più precisamente il governo pensa a: «1) sostegno agli investimenti pubblici e privati; 2) Green and Innovation New Deal ; 3) Codice degli appalti