scarica l'app
MENU
Chiudi
01/12/2019

La coop dei profughi Appalto irregolare, l’ex socio gestore della Edeco finisce sotto processo

Corriere del Veneto

Nuove grane per gli ex amministratori della coop Edeco: Gaetano Battocchio, che fino a qualche mese fa gestiva come socio la coop finita nella bufera per la gestione dei migranti, è a processo per violazione della normativa sugli appalti. Stando alle indagini, nel 2016, quando era ancora responsabile della coop, Battocchio aveva ceduto in subappalto i lavori delle pulizie alla «Pulizie Progetto» di Michele Giacometti. I lavori subappaltati illecitamente, a detta degli investigatori, ammonterebbero a poco più di 287mila euro. Sembra che la coop non avesse trasferito alla stazione appaltante, cioè alla prefettura, la documentazione necessaria alla richiesta di autorizzazione. Battocchio ha commesso il reato in concorso con Sara Felpati, la cui posizione è stata però stralciata. La norma che avrebbe disatteso è molto importante per la pubblica amministrazione che appalta lavori o, in casi come questo, servizi di accoglienza. La prefettura deve sapere chi sono e come lavorano tutte le aziende che in appalto diretto o indiretto, lavorano per lei. La legge era stata studiata per evitare da un lato le infiltrazioni mafiose, dall'altro per conoscere tutti i collaboratori dell'ente pubblico al fine di accertarsi che le aziende siano in regola con contributi e sicurezza. Il procedimento di Battocchio davanti al giudice Claudio Elampini è appena iniziato; la difesa, legale Giulio Cristofori, punta a dimostrare il corretto operato dell'imputato. ( r.pol. ) PADOVA