scarica l'app
MENU
Chiudi
13/02/2020

LA CITTÀ DEL FUTURO Ci vorrà un anno per completar…

Il Messaggero

LA CITTÀ DEL FUTURO
Ci vorrà un anno per completare tutti gli impianti sportivi di piazza d'Armi i cui interventi costeranno 2,3 milioni. Alcuni dei lavori sono già stati affidati, altri sono invece in fase di gara o prossimi all'appalto. Le opere sono state presentate dal sindaco Pierluigi Biondi, dall'assessore allo Sport Vittorio Fabrizi, dal dirigente del settore Opere pubbliche Mauro Bellucci e dal consigliere Leonardo Scimia. Saranno realizzati gli spogliatoi del campo da rugby e club house per un importo di 470 mila euro (lavori consegnati e in corso di esecuzione), l'illuminazione del campo da rugby per una spesa di 150 mila euro (in fase conclusiva il contratto con l'impresa esecutrice), una struttura polifunzionale a due piani da adibire a spogliatoi del campo da basket e ad attività socio culturali per un importo di 614 mila euro (fase di espletamento della gara d'appalto). Saranno inoltre realizzati una struttura coperta polivalente dal costo di 161 mila euro (fase si stipula del contratto con l'impresa), una pista di pump truck per ciclismo adatto a Bmx e Mtb per una spesa di 350 mila euro (fase di espletamento di gara d'appalto). Saranno infine realizzati tutti i lavori di completamento dell'area sportiva (campo da street basket e percorso benessere) per un importo di 545 mila euro. Entro giugno saranno completati inoltre i lavori al palazzetto dello Sport di viale Ovidio che sarà adeguato sismicamente con 500 mila euro, mentre sabato mattina ci sarà la posa della prima pietra per la riqualificazione del circolo tennis.
LE LUNGAGGINI
Tempi più lunghi, invece per il Palajapan per il quale, ha sottolineato Fabrizi, gli uffici stanno lavorando per riavviare gli iter per il secondo e ultimo lotto di interventi da 6 milioni. Biondi ha ricordato inoltre i lavori fatti e da fare negli impianti sportivi delle frazioni di San Gregorio, Paganica, Monticchio, Preturo e Pianola. «Entro la fine del 2020 avremo un'infrastrutturazione significativa di piazza d'Armi ha affermato Biondi Questo sta a significare l'attenzione che questa amministrazione ha per lo sport. Tante volte abbiamo ereditato situazioni complicate, come quelle delle due squadre principali cittadine di calcio e rugby e abbiamo agito e stiamo agendo per risolvere le problematiche dei due stadi con 1,4 milioni per la messa a norma del Gran Sasso Italo Acconcia e 250 mila euro per l'agibilità dello stadio Fattori. C'è anche lo sport minore di cui tenere conto, rappresentato da tante associazioni. Siamo qui a recuperare tutto il tempo perso». «Vogliamo riportare l'impiantistica sportiva a uno standard di città europea ha detto Fabrizi - Lo sport è strumento sociale importantissimo. Per quanto riguarda piazza d'Armi possiamo dire che diventerà davvero bella e il ritorno sarà adeguato all'investimento. Con il parco urbano diventerà davvero un polmone verde e luogo di socialità. Per il parco urbano si attende il pronunciamento del giudice per il concordato preventivo. Se passa si faranno i lavori, se non passa seguiremo piano B».
Marianna Galeota
© RIPRODUZIONE RISERVATA