scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
08/05/2021

La Cgil pressa il Comune sugli operai non pagati

Il Mattino di Padova - G.B.

selvazzano. Caso piscina
SELVAZZANOLa situazione venutasi a creare nel cantiere dell'impianto natatorio di Tencarola fermo da mesi e la decisione del comune di Selvazzano di avviare il contenzioso con il Consorzio stabile Build Scarl, titolare dell'appalto, che potrebbe sfociare in una risoluzione del contratto, preoccupa il sindacato Fillea Cgil di Padova. «Il comune di Selvazzano non si scordi di quelle dieci persone che hanno lavorato nel cantiere e che sono da 5 mesi senza stipendio e senza lo straccio di una rassicurazione riguardo i loro compensi», afferma il segretario provinciale Francesco Campa. «Non si nasconda dietro dei cavilli per scaricare sui lavoratori colpe e inadempienze di altri». Nella sua informativa al Consiglio comunale, il consigliere delegato alle opere strategiche Enoch Soranzo ha evidenziato il problema del mancato pagamento degli stipendi e di alcuni fornitori. «Non entriamo nel merito della decisione, che presumiamo sia stata presa per salvaguardare un bene collettivo dei cittadini», aggiunge Campa «rileviamo che anche i lavoratori sono cittadini e non sarebbe male ricordarsene. Temiamo che, nascondendosi dietro dei cavilli tipici del sistema degli appalti, si verifichi qualcosa di inaccettabile e che a pagare siano i lavoratori. Crediamo che il Comune abbia il dovere di dire chiaro che non solo non permetterà che succeda, ma debba intervenire per sbloccare la situazione. Non si comporti da Ponzio Pilato, prenda una posizione chiara da parte dei lavoratori». --G.B.