scarica l'app
MENU
Chiudi
31/10/2020

La Bretella non sarà declassata Il sindaco: «Gratis per i residenti»

Il Tirreno

Coluccini: il Governo ha dimostrato che quanto sostenevo era giusto «Ora si lavori senza propaganda per togliere il salasso ai massarosesi»
il dibattitoNiente declassamento della Bretella. Il sindaco Alberto Coluccini esulta e ribadisce il proprio convincimento: «La proposta di declassamento della Bretella avanzata in passato da più parti ed in più sedi, dall'opposizione in consiglio comunale a Massarosa, ai sindaci di alcuni comuni limitrofi, allo stesso senatore Gianluca Ferrara, si è dimostrata oggettivamente insostenibile. A dichiararlo il Governo stesso, nonostante l'appartenenza politica in linea con i sostenitori del declassamento, impercorribile, soprattutto alla luce del bando per il passaggio di concessione da Salt a Itinera azienda che fa comunque capo ad Astm, la holding del gruppo Gavio, proprietaria anche di Salt». «Io l'ho sempre detto e sostenuto che il declassamento è insostenibile e che oltretutto provocherebbe enormi problemi di manutenzione e metterebbe definitivamente fine a qualsiasi altro progetto di viabilità alternativa alla Sarzanese per Massarosa, concentrando le eventuali risorse pubbliche tutte sulle Bretella - dice Coluccini - adesso che tutti se ne sono accorti, dobbiamo fare fronte comune, lasciando da parte le utopie e la propaganda e lavorando per l'unico obiettivo possibile: la gratuità almeno per i residenti del nostro Comune. È impensabile che si possa continuare ad avere i 18 chilometri più cari d'Italia. Nel bando è prevista una riduzione anche consistente del pedaggio, anche sulla base di parametri tecnici ben precisi, la nostra richiesta è di tornare almeno per i cittadini residenti alla gratuità».Il sindaco non nasconde perplessità anche rispetto al cambio di gestore: «Sono preoccupato del cambio di gestione - spiega Coluccini - la Salt era presente anche fisicamente con la propria sede sul territorio ed è sempre stata un supporto fondamentale sia in termini di manutenzione che di opere compensative. Sto aspettando inoltre di sapere se le richieste che ho avanzato in sede di discussione del bando per la nuova concessione saranno o meno state accettate: una variante Sarzanese tra La Ficaia e la Curva del Sasso, l'allargamento e sistemazione di via della Sassaia tra la Sarzanese e la nuova viabilità tra Montramito e Le Bocchette». --