scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
26/08/2021

L ‘ inchiesta sui rifiuti, ingegnere tornerà in servizio al Comune

Giornale di Sicilia

Partinico, il Riesame revoca la sospensione
Michele Giuliano PA RT I N I C O L ' ingegnere del Comune di Partinico Pippo Gallo dovrà essere reintegrato all ' interno della pianta organica dell ' ente locale. È la conseguenza relativa alla pronuncia del tribunale del riesame che ha revocato la misura della sospensione dall ' esercizio pubblico al Comune che gli era stata inflitta dalla Procura nell ' ambito dell ' operazione C oge ne s i che aveva fatto emergere presunte commistioni tra pezzi della macchina burocratica e i titolari, più o meno occulti, di una ditta che aveva in appalto la raccolta dei rifiuti. Nell ' operazione dello scorso 16 luglio della guardia di finanza erano stati arrestati due imprenditori, Michele Lo Greco e il cugino Stefano con la convivente, Valentina Mangano: i tre erano andati ai domiciliari, con accuse che vanno dall ' associazione per delinquere finalizzata alla bancarotta fraudolenta all ' intest azione fittizia, dall ' inadempimento di contratti relativi a pubbliche forniture fino all ' impiego di fatture false per operazioni inesistenti. Gallo, secondo l ' accusa, sarebbe stato complice di questa ditta in ordine a presunte omissioni nell ' aver ritardato provvedimenti come contestazioni e revoche dell ' appalto. Questo per alcune presunte irregolarità nell ' espletamento quotidiano dei lavori da parte della ditta che aveva in gestione la raccolta, vale a dire la Cogesi. Il tribunale del riesame ha però revocato la misura, accogliendo quindi il ricorso che era stato presentato per conto di Gallo dall ' avvocato Raffaele Bonsignore. Le motivazioni saranno depositate entro i prossimi 45 giorni. «Abbiamo dimostrato - evidenzia il legale - che non ci sarebbe stata alcuna omissione. Gallo ha avanzato le contestazioni di fronte alle inadempienze della ditta ed ha anche rescisso il contratto. Tutto è stato documentato. Il funzionario comunale ha quindi svolto con correttezza il suo lavoro». Le indagini presero in esame un lungo periodo del 2018, quando per l ' appunto la ditta Cogesi aveva in affidamento l ' appalto e nel territorio vi era una profonda emergenza rifiuti. (*MIGI*) © RIPRODUZIONE R I S E RVATA

Foto: Il blitz Cogenesi. Una villa con piscina finita sotto sequestro