MENU
Chiudi
29/10/2018

L ‘ Anac sconfessa il Comune sulla gara per gestire la piscina

Gazzetta del Sud

Su l l ' affidamento indaga pure la Procura di Catanzaro
L ' Anticorruzione archivia la segnalazione per " Asd Nuoto " La società era stata esclusa dalla struttura di Pontepiccolo
CATA N Z A RO Si fa sempre più intricata la vicenda relativa alla gara di affidamento della piscina comunale " Caliò " . L'Autorità nazionale anticorruzione ha infatti deciso di archiviare la segnalazione inoltrata dalla stazione appaltante del Comune di Catanzaro nei confronti del sodalizio " Asd Catanzaro N u ot o " . Quest'ultima compagine figurava tra quelle pretendenti ad ottenere l'affidamento in gestione della struttura sportiva di Pontepiccolo. I dirigenti Palazzo De Nobili avevano deciso di avvertire l'Anac perché, a loro dire, non erano stati comprovati «i requisiti di capacità economico-finanziaria previsti della lex specialis , contrariamente a quanto dichiarato in fase di partecipazione». In particolare, secondo la stazione appaltante comunale " Asd Catanzaro Nuoto " non aveva «dimostrato di aver maturato esperienza di almeno tre anni nella gestione di piscine di analoga dimensione e peculiarità» a quella di Pontepiccolo e di non «aver realizzato negli ultimi 3 anni esercizi finanziari solari un fatturato complessivo non inferiore a 130mila euro». L'esclusione dall'affidamento ha già prodotto un ricorso (rigettato) dell' " Asd Catanzaro Nuoto " davanti al Tar a cui è seguito una nuova azione giudiziaria proposta dall'associazione ricorrente al Consiglio di Stato e tutt'ora pendente. Davanti a tali rilievi " Asd Catanzaro Nuoto " si è mossa presentando tutta la documentazione richiesta e l'Anac ha attestato la «veridicità di quanto affermato» dal sodalizio rimasto tagliato fuori. «Ai fini della valutazione rimessa al discrezionale apprezzamento di questa Autorità - ri leva l'Anac - si ritiene che nel caso in esame, non sussistendo l'ipotesi oggettiva di falsa dichiarazione in ordine al possesso dei requisiti minimi di ammissione, ricorrano i presupposti per l'archiviazione della segnalazione». Sull'affidamento della piscina comunale indaga pure la Procura di Catanzaro, che ha aperto un doppio fascicolo sul caso. Due le ipotesi di reato per i magistrati guidati dal procuratore Nicola Gratteri: abuso d ' ufficio e concussione. Il presidente dell' " Asd Catanzaro Nuoto " , Antonino Lagonia, assistito dall ' avvocato Antonio Lomonaco, ha sporto più di una denuncia, puntando l ' indice sia contro presunte pressioni risalenti al periodo in cui la sua associazione gestiva la piscina sia contro la gara d ' appalto per la gestione dopo la riapertura delle vasche. Nel dettaglio, l ' " Asd Catanzaro Nuoto " ha controllato la piscina di Pontepiccolo intitolata a Vinicio Caliò dal 2014 al 2017, fino al nuovo bando, a seguito del quale la gestione è andata alla " Calabria Swim Race " . Sulla base delle dettagliate denunce di Lagonia (che presentato querela contro i dirigenti comunali del procedimento) gli inquirenti, coordinati dalla Procura della Repubblica, hanno iniziato il loro lavoro che è già arrivato a un primo step: il fascicolo non è più contro ignoti, ma sul registro degli indagati è comparso almeno un nome. L ' atto di accusa dell ' Asd mette in fila una serie di indebite ingerenze e richieste che prima di diventare capi di imputazione dovranno essere valutati e verificati dalla Procura. an.ri.

L ' opposizione critica le scelte dei dirigenti

l «La censura dell ' Anac sulle decisioni inerenti l ' Af f i d a m e n t o della piscina di Pontepiccolo, confermano, laddove ce ne fosse ancora bisogno, l ' approssimazione con la quale lavorano gli uffici di palazzo De Nobili». È quanto sostiene il consigliere comunale Sergio Co st a n zo. l Secondo l ' esponente di " Fa r e per Catanzaro " , «il problema è capire se ci siano dirigenti completamente succubi della politica e che rispondono agli ordini oppure se ci siano dirigenti incompetenti che la politica non ha la forza di arginare. Un bel dilemma». l Adesso si aspetta di capire quale decisione adotterà il Consiglio di Stato sul ricorso della società esclusa.

Foto: Conte sa L ' affidamento della piscina del quartiere Pontepiccolo sta facendo registrare molti di colpi di scena. I pm continuano ad indagare


Foto: L ' inchiesta dei pm ha tratto spunto dalle denunce del responsabile del sodalizio escluso

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore