scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
01/07/2021

« L ‘ 80% dei servizi da esternalizzare» scioperano i lavoratori del comparto

La Gazzetta Del Mezzogiorno

IGIENE AMBIENTALE MANIFESTAZIONE NAZIONALE PROCLAMATA DAI SINDACATI DI CATEGORIA
A Foggia presidio stamane dei lavoratori: «Riforma assurda»
l Anche a Foggia protestano stamane i lavoratori iscritti a Fp Cgil, Fit-Cisl, Uil Trasporti e Fiadel che aderiscono allo sciopero nazionale del comparto Igiene ambientale contro l ' articolo 177 del Codice degli appalti. «Lavoratrici e lavoratori - informa una nota sindacale - stanno vivendo con forte preoccupazione l ' imminente entrata in vigore dell ' art. 177 del codice degli appalti che, di fatto, obbliga le aziende che gestiscono i servizi pubblici essenziali ad appaltare almeno l ' 80 % delle attività svolte oggi dal personale interno. Appaiono molto chiari i rischi concreti di questa scelta, nonché le inevitabili ricadute sulla qualità dei servizi essenziali». «Una norma pericolosa - sottolinea il sindacato - che introduce il concetto di concorrenza, laddove l ' unica priorità dovrebbe es sere la qualità del servizio erogato alle comunità dei territori. L ' esternalizzazione forzata delle attività, inevitabilmente, renderà vulnerabile il sistema dei servizi, rischiando di consegnarli nelle mani di operatori economici esterni e di scontati appetiti, ribaltando il senso originale dell ' affidamento in concessione e tramutando di fatto gli attuali affidatari in mere stazioni appaltanti. Tutto questo aggiungono Fp Cgil, Fit-Cisl, Uil Trasporti e Fiadel - avrà come conseguenze dirette pesanti sia per la sicurezza sui posti di lavoro, sia sulla qualità del servizio». I sindacati hanno organizzato a Foggia un presidio dalle ore 11 alle 13. «Ciò nonostante - informa il sindacato - ci teniamo a precisare che, come in ogni azione di protesta, i lavoratori del settore che si occupano dell ' igiene ambientale garantiranno la massima disponibilità e impegno per garantire le attività essenziali e le emergenze. E ' appena il caso di specificare che non sciopereremo contro le aziende, ma per sostenere l ' occupazione di qualità nel settore e per difendere e valorizzare l ' efficienza e la qualità dei servizi essenziali che vanno a beneficio di tutti i cittadini». .

Foto: SERVIZIO DI RACCOLTA Due operatori al lavoro l ' art. 177 del codice degli appalti obbliga le aziende che gestiscono i servizi pubblici essenziali ad appaltare almeno l ' 80 % delle attività svolte oggi dal personale interno


Foto: «NORMA PERICOLOSA»


Foto: «Norma pericolosa, ci saranno inevitabili ricadute sulla qualità dei servizi essenziali»