scarica l'app
MENU
Chiudi
14/07/2020

Isi agricoltura, via alle richieste

ItaliaOggi Sette - CARLA DE LELLIS

Dal 15 luglio si possono caricare le domande sul sito Inail per gli incentivi alla sicurezza
Enti bilaterali e rottamazione per integrare il punteggio
Prende il via questa settimana la lotteria degli incentivi alla sicurezza del lavoro in agricoltura. Il punteggio massimo è raggiungibile, tra l'altro, anche con rottamazione di trattori e macchine agricole (65 punti) e coinvolgimento degli enti bilaterali (13 punti). A prevederlo, tra l'altro, è il bando Inail Isi Agricoltura, pubblicato nei giorni scorsi (si veda ItaliaOggi del 7 luglio). Dal 15 luglio al 24 settembre si possono caricare online le domande, sul sito Inail. I destinatari sono imprese e società, anche cooperative, che possono ottenere un fi nanziamento massimo di 60 mila euro (con minimo di 1.000) a copertura del 40% della spesa. Attenzione particolare ai giovani agricoltori (età non superiore a 40 anni), ai quali è riservata una quota delle risorse che, complessivamente, ammontano a 65 milioni di euro. Il bando ha il fi ne d'incentivare micro e piccole imprese del settore produzione primaria dei prodotti agricoli per l'acquisto di nuovi macchinari e attrezzature di lavoro, caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere l'inquinamento, la rumorosità e il rischio infortunistico. A tal fi ne, gli acquisti fi nanziati devono soddisfare l'obiettivo di migliorare il rendimento e la sostenibilità globali dell'azienda agricola, in particolare mediante una riduzione dei costi di produzione, il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori. Pertanto, sono ammissibili agli incentivi i progetti di acquisto o noleggio con patto di acquisto di trattori agricoli o forestali o di macchine agricoli e forestali. Si può presentare una sola domanda in una sola regione o provincia autonoma e per un solo asse di fi nanziamento. Le risorse sono ripartite per regione/provincia autonoma in due assi, per uno stanziamento complessivo di 65 mln di euro: • 53 mln di euro all'asse di finanziamento riservato alla generalità delle imprese agricole; • 12 mln all'asse riservato agli imprenditori giovani, anche in forma societaria. Il finanziamento, in conto capitale, è calcolato sulle spese ammissibili al netto Iva in misura: • del 40% per i soggetti benefi ciari del primo asse; • del 50% per i soggetti benefi ciari del secondo asse. Il finanziamento massimo erogabile è di 60 milioni di euro; quello minimo di 1.000 euro. Dal 15 luglio, come accennato, si possono precaricare le domande sul sito Inail, mentre l'invio vero e proprio (cioè la loro «presentazione») avverrà in data che verrà fissata entro il prossimo 1° ottobre. Con il caricamento delle domande è possibile verificare anche l'ammissibilità del progetto al fi nanziamento: vediamo come procedere e come avviene la valutazione in punteggi delle singole domande. I destinatari. Il bando si rivolge a micro imprese e piccole imprese agricole, anche individuali, iscritte in sezione speciale (imprenditori agricoli, coltivatori diretti, imprese agricole) del registro delle imprese (Cciaa) o all'albo delle società cooperative di lavoro agricolo, della qualifi ca di imprenditore agricolo e titolari di partita Iva. Sono giovani le imprese il cui titolare è imprenditore agricolo e ha un'età non superiore a 40 anni alla data di chiusura della procedura informatica per la compilazione delle domande (24 settembre). In caso di società semplici, in nome collettivo e cooperative sono giovani se almeno i due terzi dei soci hanno fi no a 40 anni (al 24 settembre) e qualifi ca di imprenditore agricolo; nel caso di Sas, il requisito può essere posseduto anche dal solo socio accomandatario ovvero dai due terzi dei soci accomandatari, se più di uno. Nelle società di capitali i conferimenti dei giovani agricoltori devono costituire oltre il 50% del capitale e gli organi di amministrazione devono essere costituiti in maggioranza da giovani. Spese ammissibili. Sono ammissibili a fi nanziamento: A. le spese di acquisto o di noleggio con patto di acquisto di trattori agricoli o forestali e/o di macchine agricole o forestali; B. spese tecniche, unicamente quelle per la redazione della perizia asseverata. L'importo totale del progetto, dato dalla somma delle spese A e B, è fi nanziabile in misura massima del 40% (50% per giovani imprenditori agricoli) del costo ammissibile, sempreché compreso tra il contributo minimo erogabile di 1.000 euro e il contributo massimo erogabile di 60 mila euro e purché le spese di cui al punto A non superino l'80% del prezzo di listino per ciascun trattore agricolo o forestale e/o macchina agricola o forestale richiesti. La spesa per la perizia asseverata ammessa è di 1.850 euro per entrambe le tipologie di impresa richiedente. Parametri e punteggi dei progetti. I parametri che concorrono a determinare il punteggio sono i seguenti: • Misura; • Fattore di rischio; • Condivisione con le parti sociali. Tipologia interventi ammissibili. Sono ammissibili esclusivamente i progetti che: • soddisfano i requisiti per le «Misure» e i «Fattori di rischio»; • risultano coerenti con le indicazioni e specifi cazioni tecniche Inail; • raggiungono il punteggio di 120 punti. Il progetto può prevedere l'acquisto al massimo di due beni, non usati, componibili nel modo seguente: • 1 trattore agricolo o forestale e 1 macchina agricola o forestale dotata o meno di motore proprio; • 1 macchina agricola o forestale dotata di motore proprio e 1 macchina agricola o forestale non dotata di motore proprio; • 2 macchine agricole o forestali non dotate di motore proprio. Si considerano «trattori agricoli o forestali» i trattori, a ruote o a cingoli, omologati in conformità al Regolamento Ue 167/2013. Si considerano «macchine agricole o forestali» ammissibili a fi nanziamento le macchine, dotate o meno di motore endotermico o elettrico, conformi alla direttiva macchine 2006/42/Ce, recepita in Italia dal dlgs n. 17/2010 (valgono le sole defi nizioni di cui all'art. 2, comma 2 lett. a, b, c, f). Si considerano inoltre macchine agricole o forestali: i trattori agricoli o forestali a cingoli non omologati in conformità al regolamento Ue 167/2013; le attrezzature intercambiabili a corredo di un trattore o di una macchina agricola o forestale. Per le soluzioni tecniche che prevedono la rottamazione di trattori agricoli o forestali e/o di macchine agricole o forestali, i beni da rottamare devono essere nella piena proprietà dell'impresa richiedente alla data del 31 dicembre 2017. Il raggiungimento del punteggio di 120 punti per entrambi i beni viene valutato in fase di verifi ca del progetto con possibile ammissione parziale per un solo bene nel caso l'altro non raggiunga tale punteggio. © Riproduzione riservata

Le misure

Intervento

Punteggio

60

65

60

60

55

Misura 1) = Adozione di soluzioni innovative per il miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali dell'azienda agricola a) Acquisto di trattore agricolo o forestale e/o di macchina agricola o forestale che determinano un miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali dell'azienda agricola 65

Misura 2) = Adozione di soluzioni innovative per l'abbattimento delle emissioni inquinanti a) Acquisto di trattore agricolo o forestale e/o di macchina agricola o forestale alimentata a gasolio aventi, per almeno due parametri, valori delle emissioni inquinanti inferiori di oltre il 35% ai valori limite previsti dalla normativa 65

b) Acquisto di trattore agricolo o forestale e/o di macchina agricola o forestale alimentata a gasolio aventi, per almeno due parametri, valori delle emissioni inquinanti inferiori dal 20 al 35% ai valori limite previsti dalla normativa

c) Acquisto di macchina agricola o forestale alimentata a benzina avente, per almeno un parametro, valori delle emissioni inquinanti inferiori di oltre il 35% ai valori limite previsti dalla vigente normativa

d) Acquisto di macchina agricola o forestale alimentata a benzina avente, per almeno un parametro, valori delle emissioni inquinanti inferiori dal 20 al 35% ai valori limite previsti dalla vigente normativa

e) Acquisto di macchina agricola o forestale elettrica

f) Acquisto di attrezzatura intercambiabile che permette un abbattimento delle emissioni inquinanti attraverso la riduzione del consumo di carburante della macchina motrice o del trattore del 30% rispetto ad analoga attrezzatura intercambiabile di proprietà dell'impresa

Condivisione con le parti sociali

Infortuni causati da trattori agricoli o forestali o da macchine agricole o forestali obsoleti Progetto condiviso con Ente bilaterale od Organismo paritetico 13 Progetto condiviso con due o più parti sociali (di cui almeno una di rappresentanza delle aziende e una di rappresentanza dei 10 lavoratori) 10