scarica l'app
MENU
Chiudi
06/06/2020

Ire si affida a studio legale per la nuova gara d’appalto dell’ospedale Felettino osborne clarke si occuperà della consulenza

Il Secolo XIX

C'è una causa legale da 50 milioni di euro, che pende sulla storia infinita dell'ospedale mai nato al Felettino. È quella intentata dalla Pessina Costruzioni contro Ire, il braccio operativo della Regione Liguria, che nel novembre 2019 ha rescisso il contratto per il nuovo ospedale, accusando l'impresa lombarda di ritardi e di inadempienze.L'esito non è affatto scontato. Forse anche per questo, per evitare passi falsi, Ire ha affidato ad uno studio legale internazionale un incarico di assistenza e consulenza relativo alla nuova gara d'appalto, con la quale la Regione intende trovare una nuova società cui affidare i lavori. L'input del presidente regionale Giovanni Toti è quello di ripartire dal vecchio progetto, attualizzandolo. La notizia dell'incarico è stata resa ieri. Atti ufficiali, sul sito di Ire, non ce ne sono. Non è dato sapere, pertanto, al momento, quanto costerà l'operazione. È stato comunicato soltanto che lo studio prescelto è Osborne Clarke e che il team - coordinato dall'avvocato Giorgio Lezzi - sarà composto da Angelo Maria Quintieri, Federica Fischetti, Sabrina Maiello e Giulia Bonzini. L'equipe di professionisti dovrà individuare «la procedura di evidenza pubblica più efficace», comparando le «diverse forme di partenariato pubblico privato», per poi predisporre gli atti di gara. Nell'autunno scorso, Ire aveva scelto lo stesso partner, Lezzi, per risolvere le problematiche del contratto di gestione degli impianti delle strutture sanitarie regionali, del valore di oltre 400 milioni. Il legale, iscritto all'Ordine di Lecce dal 2002, dal 2019 fa parte dello studio Osborne Clarke. Si occupa da anni di diritto amministrativo e degli enti locali. Più volte ha assistito enti e società riconducibili alla Regione Lombardia e alla Regione Veneto. Lo studio legale internazionale è stato scelto in questi giorni dal Comune di Sanremo, per l'analisi del piano economico finanziario della piazza con parcheggio sotterrano da 300 posti, che l'amministrazione intende realizzare con la formula del leasing in costruendo