MENU
Chiudi
26/08/2018

Ipab Ventimiglia, esposto di 6 lavoratori ” somministrati “

La Sicilia

UN BANDO PER LA MOBILITÀ VOLONTARIA FA SCOPPIARE UN CASO
E ' stato differito a data da destinarsi il termine di assunzione inizialmente previsto per il prossimo primo settembre per i lavoratori che hanno partecipato a un avviso di mobilità volontaria per varie figure professionali, pubblicato dall ' Ipab " Mons. Ventimiglia " . Su questo fronte, di recente sarebbe stato presentato un esposto alla Procura da sei lavoratori in forza allo stesso ente sino al prossimo 30 agosto, attraverso un contratto di somministrazione, quindi mediante un ' agenzia interinale. «Tale procedura - scrivono nell ' esposto i sei lavoratori - non ha tenuto conto del nostro diritto di prelazione, contro ogni legge e decreti atti ad avviare la stabilizzazione dei precari adottata da enti pubblici e Comuni». Per i lavoratori il bando sarebbe nullo perché non pubblicato sulla Gazzetta ufficiale e sull ' Albo pretorio. I selezionati per coprire i posti in questione provengono tutti dall ' Ipab " Oasi Cristo Re " di Acireale e per questo i sottoscrittori dell ' esposto hanno sollevato una serie di perplessità, richiedendo l ' accesso agli atti. Il direttore dell ' Ipab " Ventimiglia " ha firmato il 23 agosto scorso la nota attraverso la quale stabilisce il differimento del termine di assunzione " in attesa del necessario approfondimento istruttorio " , scrive nel provvedimento pubblicato sul sito dell ' ente. Il commissario straordinario, avv. Santo Primavera, precisa che «dovendo assicurare i servizi ho agito nell ' unico modo possibile e consentito dalla legge che obbliga all ' interpello di personale in mobilità per dipendenti di altri enti e per le qualifiche e le categorie previste dalla pianta organica del Ventimiglia. Tale procedura prevede la pubblicità che è stata assicurata per 30 giorni consecutivi sul sito istituzionale e sul l ' albo pretorio della Gazzetta amministrativa. Le affermazioni sono palesemente infondate da far sospettare che siano finalizzate a condizionare una procedura in corso e sulla quale rivendico assoluta correttezza in termini di procedimento e risparmio per l ' ente. A tutela della correttezza dell ' azione amministrativa e ribadendo che non ci lasceremo condizionare da questa atmosfera creata ad arte ho dato mandato ad un avvocato di valutare la opportunità di azioni anche penali nell ' interesse mio e dell ' ente che rappresento». «Le illazioni - conclude il commissario - servono magari per fare passare inosservate le violazioni di legge nell ' affidare la somministrazione di lavoro ad una agenzia di lavoro interinale e le cui procedure sono assai discutibili. L ' ente non ha rapporto con i lavoratori interinali che proprio per il regime giuridico dipendono dall ' agenzia Alma. In passato si è scambiato l ' Ipab per un ufficio di collocamento». GAETANO RIZZO

Foto: LA SEDE DELL ' IPAB

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore