scarica l'app
MENU
Chiudi
27/10/2020

Intesa tra Comune e categorie: così saranno assegnati i fondi

Gazzetta di Mantova

bando da 150mila euro
MANTOVAD'intesa con le associazioni di categoria, l'amministrazione ha individuato i criteri per assegnare il contributo comunale alle attività penalizzate dal coprifuoco, che impone la chiusura dalle 23 alle 5, e dalle 18 obbliga alla consumazione al tavolo, dove si può stare in sei persone (ma senza conteggiare conviventi e congiunti). Il bando da 150mila euro a fondo perduto sarà operativo dai primi giorni di novembre.Tre i principi cardine condivisi dalla giunta Palazzi, Confcommercio e Confesercenti: sarà possibile presentare le domande d'accesso al contributo in tempi rapidi, grazie a un'autocertificazione che sarà verificata successivamente; il fondo coprirà le spese d'affitto, le rate dei mutui e i costi fissi fino a un massimo di 1.500 euro; il bando sarà riservato alle attività che subiscono effettivamente un danno dalla chiusura anticipata, quindi esercenti che lavoravano oltre l'orario delle 23.Entro la fine della prossima settimana gli uffici del Comune elaboreranno una bozza di bando, che sarà sottoposta all'approvazione congiunta delle associazioni di categoria per poi essere approvata in giunta. «Interveniamo da subito per dare risposte concrete ai bisogni della nostra comunità, come abbiamo fatto durante la prima fase dell'emergenza Covid - rivendica il sindaco - in questo caso abbiamo trovato autonomamente le risorse, ma il percorso rischia di essere lungo, e sto già intervenendo anche sul tavolo regionale e nazionale per chiedere risorse adeguate per la nostra città, per le attività produttive, per i trasporti pubblici, per garantire strumenti a tutela della salute dei cittadini e in particolare delle fasce più a rischio, come nel caso dei vaccini».Soddisfatte della sensibilità mostrata dal Comune per una categoria già bastonata dal lockdown sia Confcommercio sia Confesercenti. In base ai criteri condivisi, il bando potrà aiutare potenzialmente cento imprese. Bene, ma non ancora abbastanza: adesso lo sguardo è puntato sulla Regione, da cui si pretende un valido sostegno. --