scarica l'app
MENU
Chiudi
15/07/2020

Iniziata la posa delle idrovore auto a rilento in via Di Vittorio

Il Gazzettino

SACILE
Sono iniziati oggi i lavori per le nuove stazioni di pompaggio al sottopasso ferroviario di via Di Vittorio. L' annuncio è dell'assessore alle Opere pubbliche e viabilità, Roberto Ceraolo che, sottolinea, si tratta di una commessa da 350 mila euro, affidata alla ditta La Cittadella snc di Codevigo (Tv), dopo il fallimento dell'impresa che si era aggiudicata, in prima istanza, la gara d'appalto. Un'episodio che ha comportato ritardi nell'esecuzione, ma fortunatamente nessun'altra conseguenza, stante proprio il fatto che i lavori non erano iniziati. Entrando nel merito dell'opera, Ceraolo ricorda che «l'intervento consiste nella posa di idrovore capaci di smaltire molta più acqua (quattro volte di più) rispetto a quelle esistenti. Un intervento che però non risolverà del tutto il problema degli allagamenti del sottopasso, per risolvere il quale è necessaria anche l'impermeabilizzazione delle rampe. Un ulteriore intervento stimato in 1 milione di euro, ma che potrà essere realizzato solo successivamente all'apertura del secondo lotto della Gronda Est, la cui gara d'appalto (4,8 milioni di euro) è di uscita imminente. Impensabile infatti, sottolinea Ceraolo, «tagliare in due la città per un periodo prolungato. Le nuove idrovore garantiranno, comunque, l'apertura al traffico di via Di Vittorio nella maggioranza delle evenienze metereologiche storicamente riscontrate. Chiaro che il cantiere, soprattutto nelle ore di punta, procurerà agli automobilisti qualche problema, per i quali chiediamo comprensione e anche un po' di pazienza. Il consiglio sarà quello di usare percorsi alternativi, come ad esempio le bretelle autostradali».
M.S.
© RIPRODUZIONE RISERVATA