scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
27/05/2021

in parlamento

Gazzetta di Modena

L'interrogazione«Il rincaro di molte materie prime nel settore delle costruzioni sta mettendo in seria difficoltà gli operatori economici impegnati nell'esecuzione delle commesse sia pubbliche che private. Ho inteso pertanto fare mio il grido d'allarme lanciato dall'Ance (Associazione Nazionale Costruttori Edili) e dalla Fiec (Federazione Europea dei Costruttori), che temono un drastico blocco dei cantieri qualora non si dovesse intervenire con sollecitudine per arginare il fenomeno dell'aumento indiscriminato dei prezzi». È quanto dichiara Daniela Cardinale, deputata del Centro Democratico, che ha depositato sul tema un'interrogazione al Ministro Giovannini. «Il fenomeno, che sta caratterizzando anche altri paesi europei, in Italia richiederebbe la necessità di un intervento sul Codice degli Appalti che, su questa materia, sarebbe caratterizzato da un vuoto normativo rispetto al precedente Codice dei contratti pubblici». «Vi è la necessita di un provvedimento - sottolinea la parlamentare - da adottare in breve tempo possibile al fine di permettere alle imprese appaltatrici di proseguire l'esecuzione dei lavori e scongiurare l'impatto negativo».