MENU
Chiudi
16/10/2018

In ospedale è caos parcheggi Area di sosta ko per una frana

Gazzetta del Sud

Situazione sempre più difficile nella zona del " San Francesco " a Paola
Ferrari bacchetta Oliverio e Perrotta: ci spiegassero perché i lavori di risanamento e messa in sicurezza non sono iniziati Ci sono gli interventi della polizia municipale ma si rischia di vessare due volte ammalati e familiari
Francesco Maria Storino PAOL A Caos Ospedale, il traffico va spesso in tilt a causa dell ' interdizione del piazzale. Scene quasi giornaliere quelle che si presentano in nosocomio per i lavori, ancora al palo, a riguardo della collinetta del nosoco m i o. Il parcheggio all ' entrata del " San Francesco " è infatti in parte transennato per il movimento franoso nella zona adiacente all ' in gresso del pronto soccorso. E proprio i soccorsi, delle ambulanze del 118, si trovano spesso a fare i conti con i parcheggi selvaggi nell ' a re a . Nel tempo diverse sono state le segnalazioni a riguardo. Di tanto in tanto arrivano i vigili urbani per le soste selvagge sull ' ar teria che conduce al nosocomio. È comunque come sparare sulla croce rossa. Perché quelle auto sono di coloro i quali si recano per visite a pazienti o personali in Ospedale. Altri parcheggi non ne sussistono. Il problema è rappresentato dal mancato avvio dei lavori di protezione dell ' area franata. Una serie di intoppi da tempo si stanno susseguendo ritardandone l ' av v i o. Fanno sorridere quelli di natura telemat ica. Sorti nel fine settimana e a quanto pare superati già oggi. E il genio civile? Mancherebbe anche quest ' ultima autorizzazione. Tra il dire e il fare stanno passando mesi. Era maggio quando si annunciava in commissione sanità il superamento degli intoppi e l ' avvio delle opere. Lavori che addirittura erano stati annunciati anche a settembre dello scorso anno. In poche parole sono passati tredici mesi. A spargere benzina sul fuoco è l ' ex sindaco di centrodestra Basilio Ferrari: «Sarebbe bello se il sindaco di Paola ed il presidente della regione, Mario Oliveiro, ci spiegassero perché il lavori di risanamento e messa in sicurezza della frana sottostante l'ospedale non sono ancora iniziati nonostante la data prevista fosse quella del settembre 2017 ed una ennesima pericolosa stagione invernale e' alle porte. È bene chiarire che la messa in sicurezza è tuttora di estrema urgenza ed indispensabile per la funzionalità e salvaguardia dell'Ospedale e della viabilità cittadina, anche se nessuno in maggioranza ne parla». Ma anche Progetto democratico per l ' opposizione consiliare aveva chiesto lumi sulla situazione. Pino Falbo e Anna Anselmucci in più occasioni hanno sollecitato l ' amministrazione di spiegare su gli atavici ritardi dei lavori. Sul tavolo del sindaco c ' è una ri chiesta sull ' appalto per i lavori di messa in sicurezza e ripristino in sicurezza della collinetta. Si chiede di conoscere l ' eve n tuale ditta aggiudicataria e la tempistica dell ' inizio e fine lavori con contestuale richiesta di accesso agli atti.

Un dissesto che risale al 2013

l La frana che ha interessato il costone del nosocomio è del 2013. l In merito a suo tempo la Procura di Paola ha aperto un fascicolo di indagine poi sfociato in processo penale che ha visto assolte cinque persone. l Il comune di Paola ha ricevuto un finanziamento di due milioni di euro già tre anni fa. l L ' ente dopo diversi annunci informali aveva comunicato ufficialmente l ' avvio dei lavori a maggio 2018. l A distanza di cinque mesi però tutto è immutato. e i movimenti di opposizione chiedono i veri motivi del r i t a r d o.

Foto: Ogni giorno non mancano i problemi L ' area dell ' entrata del pronto soccorso con la solita coda di automobili

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore