scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
28/04/2021

In arrivo altre due deleghe

Avvenire - (r.r.)

CAPITOLI E TAPPE DELL'AGENDA SUGLI ADEMPIMENTI DEL GOVERNO PER SVILUPPARE IL PNRR / AMBIENTE E APPALTI
Dopo l'estate, una volta presentata la legge sugli incentivi alle imprese (nonché i ddl delega sulle riforme del Fisco e dei processi) e mentre sarà in corso la sessione di bilancio autunnale sulla manovra 2022, l'esecutivo dovrà in parallelo elaborare altre due leggi delega: la prima sarà quella per la revisione organica del Codice degli appalti e la razionalizzazione dei controlli, con l'esplicita missione di rivedere norme che rischiano di alimentare «la corruzione nell'eccesso e nella complicazione delle leggi». Con questa delega andranno riviste anche le norme sull'inconferibilità e l'incompatibilità di incarichi nella Pubblica amministrazione. I decreti attuativi andranno messi a punto entro nove mesi. Accanto al Codice degli appalti, nel Pnrr si afferma che si dovrà mettere mano anche al complesso di norme in materia ambientale. È la seconda delega, con decreti attuativi da adottare stavolta in 6 mesi. Con questa operazione il governo intende aggiornare e perfezionare le strategie nazionali in tema di sviluppo e mobilità sostenibile, ambiente e clima, idrogeno e settore dell' automotive .