scarica l'app
MENU
Chiudi
09/06/2019

Impianti antifurto, ultimi giorni per i contributi

Il Gazzettino

Scade venerdì 14 giugno il termine per la presentazione delle domande per accedere al contributo per l'installazione nella propria abitazione di sistemi di sicurezza (antifurto, antintrusione, videosorveglianza, porte e finestre blindate). Hanno diritto le persone fisiche residenti a Sacile da almeno 24 mesi in via continuativa e proprietarie dell'immobile o porzione di esso sul quale sarà realizzato l'impianto. Lo stabilisce il bando pubblicato all'albo e consultabile sul sito del Comune che dispone che la domanda debba essere consegnata all'Ufficio Protocollo del Comune o inviata tramite Pec all'indirizzo comune.sacile@certgov.fvg.it. In caso di trasmissione tramite il servizio postale, la data di ricevimento sarà quella del timbro datario apposto all'arrivo dell'Ufficio comunale; la richiesta dovrà indicare la dicitura Domanda per l'ammissione al contributo per sistemi di sicurezza presso abitazioni private per l'anno 2018/2019. Il bando stabilisce che il contributo non potrà superare il 50% della spesa ammessa, fissata in 3mila euro, (Iva inclusa), mentre prevede che non saranno finanziabili gli interventi per spese inferiori a mille euro (Iva inclusa). «Gli interventi oggetto del contributo - sottolinea il sindaco Carlo Spagnol - riguarderanno comunque il periodo che va da settembre del 2018 fino al 14 giugno 2019. Scaduto il termine del 14 giungo, il comandante della Polizia comunale responsabile del procedimento, verificherà il soddisfacimento delle condizioni previste dal bando e ne valuterà l'ammissibilità. Si procederà quindi alla formazione e all'approvazione della graduatoria che terrà conto della data di presentazione. Avverso l'atto di conclusione del procedimento potrà essere proposto ricorso al Tar entro 60 giorni o in alternativa al Capo dello Stato entro 120 giorni.
M.S.
© RIPRODUZIONE RISERVATA