scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
25/05/2021

Immigrati, il costo sale Per ognuno 22,6 euro

L'Arena di Verona

Cresce la spesa prevista per singolo immigrato, al giorno, rispetto al precedente bando del 2019, che venne pubblicato subito dopo le disposizioni del decreto Sicurezza dell'allora ministro degli Interni, Matteo Salvini. La gara principale indetta dalla prefettura riguarda l'accoglienza in singole unità abitative di 950 immigrati, con un appalto del valore totale di 33,3 milioni di euro. La spesa prevista per singolo ospite al giorno è di 22,6 euro (era 18 euro nel bando del 2019) e gli ospiti dovranno arrangiarsi a fare la spesa, cucinare e occuparsi delle pulizie: a questa cifra vanno aggiunti il pocket money giornaliero di 2,50 euro e la scheda telefonica da 5 euro.La seconda gara prevede un appalto da 6,1 milioni di euro e riguarda l'accoglienza di 150 cittadini stranieri in centri collettivi in grado di ospitarne al massimo 50: la spesa pro capite sale in questo caso a 27,35 euro, perché la cooperativa dovrà occuparsi anche dei pasti e della pulizia. Infine, terzo bando, per altri 100 immigrati da ospitare in centri collettivi in grado di accoglierne fino a 100. Spesa pro capite al giorno, 27,04 euro, per un appalto previsto da 4 milioni di euro.Nella valutazione delle proposte e quindi nella stesura della graduatoria peserà soprattutto l'offerta tecnica con un punteggio massimo di 70 punti su 100. Verrà valutata la qualità del servizio offerto, ma anche le proposte migliorative, che il bando esplicita: ad esempio la possibilità di estendere del 10 per cento il numero di ospiti, senza costi aggiuntivi per la prefettura, in caso di emergenza, il trasporto dell'ospite dal centro di raccolta fino alla struttura d'accoglienza, la creazione di progetti con gli enti e le associazioni presenti nel territorio. Perché l'obiettivo dell'accoglienza è anche l'integrazione: «Stiamo lavorando con il Consiglio territoriale per l'immigrazione con lo scopo di favorire l'inserimento e l'emancipazione dei richiedenti asilo», spiega il prefetto di Verona, Donato Giovanni Cafagna. F.L.