scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
03/09/2021

Il Texas vietal’aborto e limita il diritto di voto

Gazzetta del Sud

Laboratorio delle politiche conservatrici
WASHIN GTON Il Texas vara le leggi più restrittive d' America sul diritto all' abortoe al voto, dopo il primato per quelle più tolleranti sulle armi, confermandosi il laboratorio delle politiche più conservatrici del Paesee il modello per tutti gli altri Stati controllati dai repubblicani. Nel Lone Star Stateè entrata in vigorel' Heartbeat Act, la legge che proibiscel' interruzione di gravidanza già dalla sesta settimana, dopo che la Corte suprema nonè intervenuta sul ricorso presentato da vari gruppi di attivisti. Immediatal' ira di Joe Biden: «Questa legge estrema del Texas viola apertamente il diritto costituzionale stabilito dalla sentenza della corte suprema Roe v. Wadee confermata come precedente per quasi mezzo secolo», ha denunciato, promettendo che la sua amministrazione «proteggeràe difenderà quel diritto». Gli ha fatto eco Hillary Clinton, denunciandol' inazione della Corte suprema, che «col favore delle tenebre, scegliendo di non fare nulla, ha consentito che un bando incostituzionale sull' aborto entrasse in vigore». Nel frattempo il Senato texano- sull' onda delle proteste trumpiane contro gli inesistenti brogli elettorali - ha approvato la legge che ridimensiona fortementei diritti di voto.