scarica l'app
MENU
Chiudi
27/11/2018

IL TERRITORIO ROMA I sindaci sono soddisfatti dai …

Il Gazzettino

ARGENTON, PRIMO CITTADINO DI TRIBANO (4500 ABITANTI NEL PADOVANO): «MANTENERE TUTTI I SERVIZI »
IL TERRITORIO
ROMA I sindaci sono soddisfatti dai nuovi servizi di Poste in arrivo per i piccoli comuni ma lamentano ancora una burocrazia troppo pesante ed eccessive responsabilità nella gestione degli appalti.
Erano 104 i sindaci veneti e 57 quelli friulani, che governano Comuni con meno di 5mila abitanti, ieri presenti alla grande adunata organizzata a Roma da Poste Italiane in occasione del lancio del nuovo servizio di Tesoreria per gli enti locali. Per Piergiovanni Argenton sindaco di Tribano nel Padovano, forte dei suoi 4500 abitanti, la sfida è mantenere tutti i servizi ai cittadini in un momento di pesantissime incombenze burocratiche che sono cresciute del 250% negli ultimi cinque anni a partire dal codice degli appalti.
BLOCCO TURN OVER
Al secondo mandato Andrea Nardin, sindaco di Montegalda in provincia di Vicenza, Comune con 3800 abitanti. «Il vero nostro problema sono la mancanza di risorse e di personale con il blocco del turn over, tutte difficoltà che vengono ripagate dall'interazione diretta con i cittadini». Sulla stessa linea il collega vicentino alla guida del Comune di Molvena, con 2600 abitanti, ora gravato anche da una fusione con Mason Vicentino, che taglia corto: «Ci sono troppe responsabilità nei Comuni piccoli e gravissimi pesi burocratici». Mentre parla di grande soddisfazione per il contatto diretto con i cittadini, senza filtri Sandro Monscarsi alla guida del Comune di Stanghella, in provincia di Padova, forte di 4200 residenti. Marco Cunial, consigliere comunale di Possagno (Treviso), Comune con 2mila abitanti situato nella Pedemontana del Grappa. «L'iniziativa di Poste Italiane è molto interessante. Fortunatamente continuiamo ad avere la presenza quotidiana dei postini e anche l'ufficio postale dal lunedì al sabato. Apprezziamo anche il supporto dato dal nuovo Servizio di Tesoreria annunciato all'incontro».
R.I.
© RIPRODUZIONE RISERVATA