scarica l'app
MENU
Chiudi
29/07/2020

Il Tar conferma la graduatoria dell’appalto

QN - La Nazione

Sanità
EMPOLI E' finita in tribunale la gara d'appalto per l'acquisto di apparecchiature elettromedicali per gli ospedali di Empoli e di Pescia. Estar, l'Ente di supporto tecnico-amministrativo regionale per l'approvvigionamento di beni e servizi, per conto della Asl Toscana Centro, aveva pubblicato un bando per la fornitura di due sistemi di chirurgia laparoscopica mininvasiva di ultima generazione. Tali apparecchiature erano da destinare ai blocchi operatori dei due presidi ospedalieri del territorio, l'ospedale «San Giuseppe» di Empoli e l'ospedale «Santi Cosma e Damiano» di Pescia. Ad aggiudicarsi la commessa, in base all'offerta presentata e al relativo punteggio che era stato attribuito dopo l'esame della gara d'appalto da parte della commissione giudicatrice, è stata la ditta Olympus Italia spa. L'azienda è risultata vincente rispetto alla Movi spa, che si è piazzata al secondo posto nella graduatoria finale. Ma la ditta che si era classificata al terzo posto nella suddetta graduatoria, la Kosmed srl, non ha ritenuto giusto il 'responso' finale della gara di appalro e ha presentato ricorso, contestando i punteggi attestati dalla commissione dell'Estar. La ditta candidata, ma non vincitrice, ha presentato però motivazioni che non sono risultate convincenti, tanto è vero che il tribunale amministrativo regionale della Toscana ha respinto la richiesta di annullamento dell'aggiudicazione definitiva dell'appalto, confermando di fatto la graduatoria che era stata originariamente stilata. Dopo il giudizio del tribunale amministrativo regionale, resta dunque la ditta Olympus Italia spa la vincitrice dell'appalto che dovrà dotare il «San Giuseppe» empolese e l'ospedale di Pescia delle apparecchiature necessarie per la chirurgia laparoscopica. I.P. © RIPRODUZIONE RISERVATA