scarica l'app
MENU
Chiudi
02/05/2020

Il super-autovelox «rallenta» al Tar e stoppa le multe

Brescia Oggi

LONATO. Un ricorso blocca l'entrata in funzione dell'apparecchio
Erano previsti incassi per 2 milioni di euro all'anno lungo la tangenziale tra Desenzano e Castiglione L'assessore: «Aspettiamo i tempi del tribunale»
Saranno più tranquilli gli automobilisti frettolosi, meno tranquilli i tre Comuni, soprattutto Lonato ma anche gli associati Bedizzole e Calcinato, che non incasseranno le centinaia di migliaia di euro che avevano previsto dalle multe per eccesso di velocità.L'AUTOVELOX sulla tangenziale che dal casello di Desenzano conduce a Castiglione, in territorio di Lonato all'altezza del frequentatissimo centro commerciale «Il Leone», per ora rimarrà spento.Questo per il ricorso presentato dalla ditta secondo classificata alla gara d'appalto per l'apparecchiatura. In realtà l'impianto doveva essere operativo ancora la scorsa estate, tant'è che nel bilancio del comune di Lonato si prevedeva un introito globale da questa postazione di circa 2 milioni da suddividersi tra Provincia e i tre Comuni facenti parte la gestione associata del servizio di Polizia locale, ossia Lonato, Bedizzole e Calcinato. Una previsione d'incasso che voleva dire per le sole casse lonatesi 200 mila euro.A novembre se n'era discusso in Consiglio comunale, deliberando una modifica al bilancio alle voci in entrata inerenti il nuovo autovelox: la possibilità che il Ministero potesse revocare le autorizzazioni di gestione agli enti territoriali, aveva messo in stand by la questione. A ottobre c'era stato il bando per il noleggio dell'apparecchio, che di questi tempi avrebbe dovuto entrare in funzione.«DOBBIAMO ASPETTARE l'esito del ricorso presentato dal secondo classificato - ci spiega l'assessore alla sicurezza Roberto Vanaria -, ma con i tribunali che funzionano a singhiozzo non sappiamo quando sarà possibile. Il Tar di Brescia aveva dato ragione al Comune, ma la ditta ha fatto ricorso. Speriamo che si risolva velocemente».Ricordiamo che Lonato ha già perso da alcuni anni il cospicuo introito che arrivava per le casse comunali dalle postazioni velox della galleria San Zeno sulla tangenziale ex Sp 11, prima che fossero rimosse.