scarica l'app
MENU
Chiudi
18/03/2020

Il segretario comunale bloccato È in Ungheria con la famiglia

Messaggero Veneto - Chiara Benotti

In ferie, è partito da qualche giorno e per adesso non può far rientro in Italia Ieri prima giunta "smart": via libera al telefono al secondo lotto della Gronda est sacile
Chiara Benotti / sacileFrontiere chiuse per l'emergenza sanitaria coronavirus e il segretario comunale Federico Varutti è rimasto bloccato in Ungheria. Non ha potuto partecipare alla prima giunta "smart" convocata dal sindaco.«Prima giunta al telefono con gli assessori e il vice segretario comunale Daniela Barieviera per precauzione contro il contagio Covid-19 - - fa sapere il sindaco Carlo Spagnol -. Varutti ha dovuto prolungare le ferie perché è bloccato all'estero. Era in ferie dalla scorsa settimanacon la famiglia, ma la chiusura delle frontiere ha impedito il rientro». L'ordine del giorno in giunta ha dato via libera alla gara d'appalto del secondo lotto della Gronda est: a 4,5 milioniIn Ungheria ci sono una quarantina di casi dichiarati di contagio e il Governo con ha deciso di chiudere le frontiere. «Il nostro segretario Varutti prolungherà le ferie - confermano Spagnol e il sibdaco di Polcenigo, Mario Della Toffola, dove Varutti lavora a "scavalco" -. Daniele Bariviera garantirà le operazioni amministrative in questo periodo». Ieri la prima giunta smart in municipio a Sacile è filata liscia: circa 15 minuti al telefono. «In questa inconsueta modalità telefonica, la giunta ha comunque deliberato l'approvazione del progetto definitivo del secondo lotto della Gronda est - ha detto Roberto Ceraolo assessore alle opere pubbliche -. Mette in conto l'investimento di 4,5 milioni e potrà aprirsi subito l'iter della gara d'appalto, per individuare l'impresa che realizzerà l'opera». Un cantiere impegnativo, che con il sottopasso della ferrovia Venezia-Udine metterà in connessione via Flangini a San Odorico con via dello Sport. «Il materiale di scavo del sottopasso - aggiunge Ceraolo - sarà utilizzato per il terrapieno. È necessario per portare in quota la strada di attraversamento del rio Paisa, con un ponte-viadotto che sarà realizzato nel terzo lotto, con la congiunzione in via Prati di Santa Croce e con la Pontebbana». Per lo scavo del sottopasso in via Flangini, il Comune ha concordato con Rfi una finestra temporale nei primi mesi 2021, vista la necessità di avvisare in anticipo i gestori dei treni che frequentano la tratta. «Durante il cantiere - previde l'assessore alle opere pubbliche - i convogli saranno rallentati per ragioni di sicurezza. La nuova viabilità a San Odorico sarà dotata anche di un percorso protetto ciclopedonale, ben distinto dalle corsie che useranno le auto». Lo svincolo di raccordo tra via Flangini e via dello Sport prevede una nuova rotatoria posta tra l'arrivo della rampa di risalita del sottopasso e la partenza del terrapieno verso il rio Paisa. «Il Comune - sottolinea Ceraolo - asfalterà via dello Sport, dal parcheggio del PalaMicheletto alla rotonda della Gronda est». -© RIPRODUZIONE RISERVATA