scarica l'app
MENU
Chiudi
26/06/2020

Il prefetto Claudio Sgaraglia ha emesso un’interdi…

Il Messaggero

Il prefetto Claudio Sgaraglia ha emesso un'interdittiva antimafia attraverso cui ha disposto la chiusura di un'agenzia d'affari a Rivotorto. Il provvedimento è stato subito comunicato all'amministrazione comunale che ha adottato due ordinanze nei confronti del titolare dell'agenzia disponendo la cessazione e il divieto di prosecuzione dell'attività commerciale di compravendita con procura di veicoli usati e intermediari del commercio di autovetture e autoveicoli leggeri.
I provvedimenti si sono resi necessari perché a seguito dei controlli imposti dalla normativa antimafia il titolare dell'azienda non è risultato in possesso dei requisiti previsti dalla legge. Non è la prima volta che Assisi si trova coinvolta in fatti attinenti alla tutela antimafia. Basti ricordare la lunga battaglia intrapresa dal Comune per conto della casa di riposo Andrea Rossi per liberare l'hotel Subasio dal gestore raggiunto per ben due volte dai provvedimenti interdittivi. Da tre anni è stato siglato tra la Prefettura e il Comune il patto di legalità e prevenzione dei tentativi di infiltrazione criminale in base al quale si stabiliscono le azioni per riaffermare il principio dell'ordine pubblico e della trasparenza dell'economia, azioni che interessano il settore degli appalti, la tracciabilità dei flussi finanziari, l'edilizia e l'urbanistica, il commercio e il contrasto all'immigrazione irregolare. «Il patto siglato - spiega il sindaco Stefania Proietti - ci permette di sventare sul nascere i tentativi di infiltrazione».
Massimiliano Camilletti