scarica l'app
MENU
Chiudi
09/07/2019

IL pianoGian Pietro ZerbiniIntercettare tutti i ba…

La Nuova Ferrara - Gian Pietro Zerbini

IL pianoGian Pietro ZerbiniIntercettare tutti i bandi messi in campo della Regione per promuovere il settore turistico e commerciale, mettere in sinergia i privati grazie al coordinamento del consorzio Visit Ferrara e lavorare insieme a realtà provinciale turisticamente importanti come Cento e Comacchio per dare più impulso al turismo ferrarese.Sono queste le linee guida sul turismo e promozione commerciale di Ferrara che si è dato Matteo Fornasini che da pochi giorni è il nuovo assessore comunale a turismo e commercio.Bandi «Proprio oggi - dichiara Fornasini- porterò in giunta la delibera per partecipare ad un bando della Regione, riservato ai centri storici colpiti dal sisma del 2012 per rilanciare l'attività turistica e commerciale. Si tratta di una candidatura per intercettare contributi fino a 35mila euro e dove il Comune è chiamato ad integrare con un cifra aggiuntiva del 20%. In questo modo si vuole aiutare gli operatori privati che operano nel settore turistico commerciale. Il bando che era stato chiuso il 14 giugno scorso è stato riaperto dalle Regione con nuova scadenza il 15 luglio. I tempi sono stretti e proprio per questo rendiamo operativo oggi stesso l'iter».Fornasini lascia intendere di voler partecipare a tutti i bandi messi in campo dalla Regione che riguardano i suoi settori di competenza, bandi che spesso si intersecano, vista la stretta correlazione tra turismo e commercio.ProgettiTra gli obiettivi del nuovo assessore c'è anche quello di portare un punto di informazioni turistiche alla stazione ferroviaria per consentire una maggiore fruibilità dell'offerta cittadini ai viaggiatori che arrivano in città con il treno.«Nei giorni scorsi - annuncia l'assessore Fornasini - ho avuto un incontro con il consorzio Visit Ferrara. È mia intenzione infatti coinvolgere maggiormente nelle politiche turistiche il settore privato. Per questo occorre un ordinamento per organizzare iniziative comuni». Sinergie territoriali Si punta anche a una maggiore coesione tra diversi tipi di turismi.«Vogliamo creare - afferma l'assessore - sinergie con i maggiori comuni del territorio provinciale, soprattutto Cento e Comacchio, occorre intercettare eventi e flussi turistici e veicolarli anche a Ferrara. Importante anche il discorso di partecipare ed eventi e fiere del settore turistico a livello internazionale per promuovere ulteriormente il marchio di Ferrara in Europa e nel mondo». L'obiettivoL'obiettivo dichiarato da raggiungere per il comune è quello di arrivare a raggiungere le 500mila presenze nel corso dell'anno, un traguardo che è alla portata e che negli ultimi anni è stato quasi possibile superare. «Confidiamo - ha dichiarato Fornasini - con il contributo di tutti di raggiungere il mezzo milioni di pernottamenti in città. Stiamo lavorando in sinergia per sviluppare il turismo cittadino».Dati positiviTra l'altro i dati sul turismo a Ferrara sono molto buoni. In base ai rilevamenti forniti dalla regione, i pernottamento nei primi 5 mesi del 2019 sono aumentati del 6,1% rispetto all'anno precedente: in forte aumento i turisti italiani, con un +9,4%, in lieve calo quelli stranieri con un -1,1%, ed è proprio su un recupero degli stranieri che si punta per crescere ulteriormente. -- BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI