scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
26/05/2021

Il Pd, i subappalti e l ? Europa ? la carte

Il Foglio

EDITORIALI
I tic della sinistra e quella procedura d ? infrazione che mette a rischio il Pnrr
Ci sta che, viste da Bruxelles, le stranezze italiane non risaltino tutte nella loro pi? vivida evidenza. E per? ? comunque ben strano che il Pd, cio? il partito che molto spesso utilizza ? e a ragione ? le raccomandazioni europee per trovare la via da seguire quando bisogna fare le riforme, quando poi si arriva a parlare di mercato e di appalti s ? irrigidisca nella pi? caparbia difesa delle specificit? nostrane. A sinistra le proposta di riforma del codice sulla revisione del limite ai subappalti sono subito state bollate come un favore alle mafie. E certo la lotta alla criminalit? organizzata non pu? che restare un imperativo categorico per qualsiasi governo. Ma si d? il caso che proprio su questo nostro incaponirci sul porre un limite sull ? importo complessivo dei contratti da poter subappaltare la Commissione ha aperto da tempo una procedura d ? infrazione nei nostri con fronti. Ed ? un fatto rilevante, visto che anche da qui passa il rischio di vederci ridurre la quantit? dei fondi europei connessi al Recovery plan. E non ? un caso che ad allertarsi sia stato proprio il dipartimento per gli Affari europei di Palazzo Chigi. Perch?, nell ? immi nenza della scadenza del decreto ? Semplificazioni ? , la montagna rifor mista stava per produrre l ? ennesimo topolino: e cos?, dopo che con lo ? Sbloccacantieri ? (estate 2020: ?ra gialloverde) si era alzato il limite dei subappalti dal 30 al 40 per cento delle opere assegnate, ora c ? ? chi pensa di alzare quel tetto fino al 50 per cento. E ? toccato a Enzo Amendola spiegare al lora ai colleghi del Pd che no, non funziona neppure cos?, perch? ? proprio il concetto di una soglia massima che confligge con l ? orientamento di Bru xelles. Possibile che la sinistra utilizzi la complicazione normativa come strumento di lotta al malaffare? Possibile che, difendendo l ? immobilismo, finisca per far apparire ragionevole perfino una proposta assurda come quella di Salvini, che propone di stralciare d ? embl?e il codice degli appalti, rischiando cos? di generare un caos normativo e uno stallo procedurale?