scarica l'app
MENU
Chiudi
02/12/2018

Il ministro Salvini scrive ai mantovani «Entro febbraio nuovi agenti e carabinieri»

Gazzetta di Mantova - Matteo Salvini* ; *Vicepremier e ministro dell'Interno ;

Le parole del titolare dell'Interno e vicepremier per la nostra provincia: «Stoppati i tagli a Polfer, Postale e Stradale»
la letteraMatteo Salvini*Egregio direttore,voglio rivolgermi ai mantovani, attraverso la Gazzetta, per tracciare un primo bilancio dopo circa sei mesi da ministro dell'Interno e vicepremier: ho provato a dare immediata concretezza agli impegni assunti in campagna elettorale. Non elenco nel dettaglio le misure sul fronte immigrazione: sono note. Gli sbarchi si sono ridotti dell'80% e stiamo tagliando i costi dell'accoglienza, stroncando il business di chi lucrava sui flussi incontrollati. Piuttosto, mi preme chiarire che non ho sottovalutato i dibattiti locali degli ultimi mesi.Anche da Mantova sono giunte richieste e proposte. Abbiamo preso nota. E concretizzato. I Comuni virtuosi potranno assumere nuovi agenti di polizia locale (il capoluogo, come avete scritto il 19 novembre scorso, sta cercando rinforzi). Poi, ci saranno nuove risorse per la videosorveglianza dopo i fondi già erogati per la città, Sabbioneta, e per l'Unione Comuni Lombarda Mincio Po. E ancora, ci sarà l'estensione del Daspo urbano, la possibilità di allontanare dai Comuni delinquenti e sbandati.Non solo. Ora i sindaci potranno chiudere e ridurre gli orari d'apertura dei negozi che non rispettano le norme o attirano una clientela problematica. Sarà possibile allontanare dai locali pubblici facinorosi e spacciatori. Ci sono altre norme contro il degrado urbano: per accelerare gli sgomberi, per colpire l'accattonaggio molesto, per dare maggiori poteri e strumenti alla polizia locale (per esempio il taser). Ci sarà anche l'accesso alla banca dati di polizia, un'altra richiesta proveniente dal territorio (sollevata anche dai sindaci del Pd). A proposito di rapporto tra governo e enti locali. Nel Decreto c'è pure un'attenzione alle istanze autonomiste: prima, i prefetti potevano imporre l'accoglienza dei richiedenti asilo sul territorio, ora devono interpellare gli amministratori locali. Le buone notizie non finiscono qui. Abbiamo stoppato il taglio della Polizia Ferroviaria, Postale e Stradale. Entro febbraio Mantova avrà un'integrazione di organico, sia per la Polizia che per i Carabinieri. C'è ancora tanto da fare, ovviamente. Recentemente abbiamo adottato nuove direttive, con l'obiettivo di contrastare lo spaccio di droga nelle piazze e nei dintorni delle scuole. Nel prossimo triennio abbiamo deciso di assumere circa 8mila donne e uomini delle Forze dell'Ordine e dei Vigili del fuoco. Non mi dilungo oltre, ma segnalo i passi in avanti sulla Flat tax per le partite Iva, l'impegno a rivedere il codice degli appalti, il primo passaggio sull'Autonomia regionale (è in agenda a breve). In manovra raddoppieremo la detraibilità dell'Imu sui capannoni e diminuiremo i contributi Inail per le imprese. All'inizio del 2019 approveremo la nuova legge sulla legittima difesa. In sintesi, vogliamo passare dalle parole ai fatti. Il dialogo col territorio e con gli amministratori sarà sempre aperto. Non dimentico Mantova e i mantovani. A presto.*Vicepremiere ministro dell'Interno Egregio ministro,la ringrazio dell'attenzione ai problemi dei mantovani. Non le nascondo che spesso non ho condiviso le sue posizioni, ma la Gazzetta che ho l'onore di dirigere è un giornale libero e, come vede, lo spazio non le è stato negato. Rilevo per dovere di cronaca che nello stesso giorno ha inviato una lettera simile a questa ad altri quotidiani del nostro gruppo editoriale. Coincidenze.Paolo Boldrini