scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
17/06/2021

Il governo prova a sbloccare coi commissari altre 44 opere

Libero

La pratica inviata alle Camere per i pareri. Lavori per 13,2 miliardi
■ La seconda lista di 44 opere pubbliche da sbloccare mediante il commissariamento, per un valore di 13,2 miliardi è stata inviata alle Camere per il parere delle commissioni. E' prevista la nomina di 13 commissari straordinari. Diventeranno così 101 le opere affidate alla gestione straordinaria, per un valore complessivo di 95,9 miliardi, di cui 28,7 al Nord (30%), 27,2 miliardi al Centro (28%) e 40 miliardi al Sud (42%). Nella nuova lista sono previsti 18 interventi sulla rete stradale, 15 ferrovie, la metrò di Roma e Catania e 9 per presidi di pubblica sicurezza. La ripartizione territoriale è la seguente: 15 sono al Nord (per 7,1 miliardi), 16 al Centro (2,4 miliardi) e 13 al Sud (3,7 miliardi) Per quanto riguarda le infrastrutture ferroviarie, alcune opere riguardano anche i luoghi interessati dai giochi olimpici invernali 2026 di Milano-Cortina. C'è anche l'adeguamento del tracciato per la Torino-Lione. Sono infine proposti interventi per i collegamenti con porti e aeroporti e l'elettrificazione di linee ferroviarie al Sud. Nel settore del trasporto pubblico locale, le opere da commissariare riguardano la metropolitana di Catania con il prolungamento fino all'aeroporto di Fontanarossa, e il potenziamento di linee tranviarie a Roma. «Con questo secondo elenco manteniamo l'impegno di velocizzare le opere attese da anni e di creare un sistema di verifica sullo stato di attuazione tramite la pubblicazione sul sito del Ministero dei relativi cronoprogrammi e degli stati di avanzamento» ha affermato il ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini. «I commissari -ha aggiunto- potranno attivare procedure accelerate e semplificate, anche in deroga al codice degli appalti, ma nel rispetto delle regole a tutela dell'ambiente e del paesaggio».