scarica l'app
MENU
Chiudi
02/01/2019

IL GOVERNO con il Ddl di Bilancio 2019 modifica pe…

QN - Il Resto del Carlino

IL GOVERNO con il Ddl di Bilancio 2019 modifica pesantemente la normativa sugli appalti, infatti per i lavori di importo compreso tra 40.000 e 150.000 euro sarà possibile l'affidamento diretto previa consultazione di tre operatori economici e sarà possibile applicare la procedura negoziata, previa consultazione di almeno dieci operatori economici, per lavori da 150.000 fino a 350.000 euro e di almeno 15 operatori per importi da 350.000 euro a 1.000.000 di euro, evitando così le gare d'appalto. Parliamo di un volume di affidamenti che riguarderà circa l'80 per cento del totale delle gare da effettuare. Nelle Marche queste scelte rischiano di avere delle conseguenze disastrose nella fase più importante della ricostruzione post-sisma. Tutto ciò è gravissimo perché nel nome di una fantomatica semplificazione si introducono elementi di opacità e scarsa trasparenza, penalizzando chi opera sul libero mercato in concorrenza, scaricando sui diritti dei lavoratori le conseguenze. Invece di rafforzare con assunzioni gli uffici pubblici si procede al blocco delle assunzioni per il 2019 e all'allentamento delle regole previste dal Codice degli appalti, se questo è il cambiamento, siamo molto preoccupati. Giuseppe Santarelli Segretario regionale della Cgil *** SI APRE il 2019 e sul tavolo ci sono ancora tanti temi irrisolti, c'è una ricostruzione ancora al palo, c'è un viaggio che bisogna fare per restituire dignità e speranza alla gente colpita dal sisma e non vuole perdere anche il futuro tra le montagne ferite. Urgente ripartire da qui, rimettere al centro di ogni agenda politica anche questa situazione, ferma da troppo tempo.