scarica l'app
MENU
Chiudi
19/05/2020

Il Consiglio di Stato dà l’ok: si può procedere con la scuola

QN - Il Resto del Carlino

CASTELFIDARDO Castelfidardo adesso può procedere alla stipula del contratto per la costruzione della scuola media di via Montessori nell'attesa che la Regione Marche liberi il finanziamento già assegnato. «A breve potremo finalmente vedere l'inizio dei lavori. Il Consiglio di Stato ha dato ragione al nostro operato e ha confermato che il metodo di calcolo applicato dalla Stazione appaltante per l'affidamento risulta corretto - conferma il sindaco Roberto Ascani -. Una sentenza, la prima in Italia, che consentirà di evitare ulteriori ricorsi su questioni interpretative nelle gare d'appalto. È vero che ci siamo abituati a navigare in tempesta e che magari ci saranno altri imprevisti ma questa è una notizia che ci autorizza ad esultare». In questi mesi infatti il cantiere ha subito l'ennesimo stop: oggetto della contestazione della ditta esclusa per il ribasso, il metodo di calcolo scelto in sede di gara che il Tar Marche ha reputato non conforme alla normativa 2016 sugli appalti. Il Comune è stato quindi costretto ad annullare l'aggiudicazione ed attendere. Era la fine del 2014 invece quando la direzione investigativa antimafia di Roma fece un blitz nel cantiere per un'interdittiva a carico dell'impresa cui era stato affidato il sub appalto (avvalimento) dalla ditta aggiudicataria vincitrice del bando per i lavori. Il Miur ha finanziato il cantiere per tre milioni e mezzo di euro. Si riparte, adesso, con la speranza che dopo dieci anni di attese, rimpalli e polemiche i lavori della scuola a palo possano cominciare davvero. L'edificio sarà capace di ospitare 350 alunni dell'istituto «Soprani».