scarica l'app
MENU
Chiudi
24/11/2020

Il Comune taglia gli affitti. E per Natale prepara il pacco viveri

La Repubblica - Simone Bianchin

Gli aiuti anticrisi
Il bando per gli aiuti al terzo settore è online. Si può fare la richiesta per ottenere il denaro che servirà esclusivamente per pagare gli affitti di immobili che sono di proprietà del Comune di Milano: si tratta dei pagamenti che erano stati sospesi da un'ordinanza del sindaco dello scorso aprile e che adesso, però, scadono al 31 dicembre (salvo alcuni che sono stati prorogati a gennaio). Ci sono settecentomila euro che il Comune stanzia dal fondo di mutuo soccorso (che era di quattordici milioni, quasi tutti allocati attraverso bandi) per correre in aiuto di associazioni ed enti che si occupano di progetti socio culturali, educativi e formativi (come anche scuole di formazione professionale) e di attività che si svolgono in locali che sono di proprietà del Comune, gestite da persone che avrebbero avuto difficoltà a pagare l'affitto nei mesi di chiusura forzata nel primo periodo del lockdown, tra marzo e maggio. «Il Consiglio comunale ha deciso - spiega l'assessore a Bilancio e demanio, Roberto Tasca - di destinare una parte del denaro anche in questa direzione, è un contributo che viene dato alle realtà che ne faranno richiesta avendone titolo».
Gli aventi diritto ad avere l'indennizzo per pagare l'affitto sono tutti coloro che nel primo lockdown avevano dovuto chiudere gli spazi, e quindi le attività. Chi è interessato e può dimostrare di dover pagare l'affitto, può partecipare al bando compilando la propria domanda online (in tutte le sue parti e completa della documentazione richiesta) che deve essere inviata entro e non oltre le ore 12 del 19 dicembre e secondo le modalità indicate sul sito di Palazzo Marino. Il Comune selezionerà le domande e definirà il contributo. L'assessore Roberto Tasca annuncia poi quella che sarà probabilmente «l'ultima manovrina» dell'anno: «L'ultima aspettativa che abbiamo è quella di fare un intervento nell'ambito dell'emergenza alimentare: fornire pasti alle famiglie che sono in condizioni di disagio. Non è il pacco di Natale, è il pacco per mangiare».
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto: kPalazzo Marino