scarica l'app
MENU
Chiudi
15/10/2020

Il Comune pensa all’ edilizia pubblica Un milione per lavori sugli immobili

Gazzetta del Sud

Lo stanziamento rientra nell' Accordo quadro 2020-2022
L' appalto potrà avere termine entro 24 mesi dalla consegna dei lavori Il sindaco Mascaro: «Renderemo le strutture sempre più adeguate perl' uso al quale sono destinate»
Sergio Pelaia Quasi un milione di euro per interventi di edilizia sugli immobili di proprietà comunale.È la somma che il Comune ha stanziato conl' Acco rdo quadro 2020/2022 approvato con la determina del dirigente del settore " Promozionee valorizzazione del patrimonioe del territorio comunale" che dà il via alle procedure per l'affidamento dell' appalto tramite procedura negoziata. Le somme stimate peri lavori sono 249.240 euro per il 2020, 498.480 euro per il 2021e 249.240 euro per il 2022. «Complessivamente- ha commentato il sindaco Paolo Mascaro- per 24 mesi sono quindi previsti 996.960 euro. Oltre ad interventi urgentio di emergenza- ha aggiunto- saranno programmati interventi per migliorare gli immobilie renderli sempre più adeguatie dignitosi perl' uso al quale sono destinati. Continua, quindi, l' operato puntuale dell' amministrazione che, pur tra mille problematiche, lavora positivamente per il miglioramento delle strutturee per la sicurezza ed il decoro del territorio». L' importo dei lavori perl' Acco rdo quadro in questione rientra nella soglia compresa trai 350milaee il milione di euro, entro la qualeè consentito effettuarel' affidamento mediante procedura negoziata e, dunque, senza pubblicazione di bando ma tramite la consultazione di almeno quindici operatori economici. Tale procedura secondo gli uffici comunali risulta vantaggiosa «per ragioni di semplificazione sostanziale del procedimento, minori oneri economici legati all' indizione della gara, riduzione dei termini di espletamentoe di aggiudicazione, con conseguente rapido avvio della fase di esecuzione dei contratti».L' affidamento dei lavori avverrà tramite Mepa (Mercato elettronico per la pubblica amministrazione) mediante il sistema della procedura telematica denominata " Richiesta di Offerta"( RdO). Gli interventi di manutenzione ordinaria previsti dall' Accordo quadro sono raggruppati in quattro categorie suddivise per priorità: in emergenza (lavoro da eseguirsi immediatamente con priorità su qualsiasi altro; urgente (il lavoro deve essere eseguito entro le 12 ore dalla relativa comunicazione); ordinario (da iniziare entro le 72 ore dalla data di comunicazione); programmato (individuato secondo le esigenzee le priorità stabilite dalla Stazione appaltante che definisce, di concerto conl' impresa,i tempiei modidi esecuzione). Gli immobili di proprietà comunale inseriti nell' elenco stilato dal Responsabile del procedimento sono in tutto 125:3 asili nido, 61 edifici scolastici;7 sedi municipali; 11 tra palazzi di rilevanza storicae teatri; 15 tra impianti sportivie parchie 27 di altro tipo. L'importo totale comprende gli oneri della sicurezza stimati in 60mila euro, che non sono soggettia ribasso d'astaa differenza dei 744mila euro previsti peri lavori, nei quali sono compresi anche i costi della manodopera stimati in 297.800 euro. Trattandosi di un Accordo quadro,l' appalto potrà avere termineo entro 24 mesi dalla consegna dei lavori- anche qualora questa avvenisse in urgenza precedentemente alla sottoscrizione del contratto, salvo proroghe regolarmente autorizzate- oppure, prima della scadenza temporale, perl' esaurimento dell' importo contrattuale. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto: Re styling Il Comune vuole intervenire sugli edifici abitativi popolari