scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
01/04/2021

Il Comune investe su Villa Marina Acquistate due aree per il paddle

Corriere Adriatico

Il sindaco annuncia l'operazione da 1,3 milioni: parcheggio gratuito da 150 posti e nuova area sportiva
LA SVOLTA
PESARO Il percorso tanto atteso iniziato nel gennaio scorso si è finalmente tradotto in un atto concreto. L'Amministrazione comunale acquista le due aree del compendio immobiliare di proprietà Inps Villa Marina. Sceso il prezzo a base d'asta, affare chiuso per 1 milione e 300 mila euro. La vera novità, che potrebbe essere fiore all'occhiello per la zona mare e la città, riguarda la rinascita della vecchia area sportiva. Fra gli interessamenti, nell'attesa del bando pubblico, ci sono anche campetti per il gioco del paddle, una pratica molto simile al tennis in gran voga. Confermato poi il parcheggio a servizio del lungomare e della zona porto, gratuito e aperto alla mobilità alternativa o elettrica. Area sportiva: il sindaco Ricci sceglie un video messaggio per comunicare l'operazione e parte proprio dal quell'area a monte di viale Trieste, dove alcuni anni fa c'erano campetti da calcetto e strutture dell'ex polo sportivo Villa Marina.
Le tempistiche
Prima opera pronta per l'estate sarà proprio il parcheggio gratuito da 150 posti auto, che permetterà di replicare l'area pedonale di viale Trieste. Andrà invece a bando e con la previsione di un canone di affitto in capo al privato, la gestione della parte sportiva, dove prima c'era la palestra, e sempre nello stesso comparto. Un canone decennale con il quale il Comune ripagherà anche l'investimento da realizzare. Un'operazione questa che somiglia molto a quella già avallata per il completamento dell'impianto natatorio Pentathlon e l'affidamento in gestione al privato con la proposta della società di basket Vuelle. «L'emissione del bando per l'area sportiva di Villa Marina, è in programma fra quasi un mese annuncia il sindaco via social in modo tale che la nuova gestione privata sia operativa per l'estate».. Agli uffici del servizio comunale governance e gabinetto del sindaco sarebbero già arrivate, seppure in via ancora ufficiosa le prime manifestazioni d'interesse, o meglio interessamenti per la gestione di quella che sarà la nuova area sportiva. Le pratiche: il bando è curato dal servizio governance e sport del Comune. Inizialmente si era pensato a campetti da basket e volley a beneficio anche di alcune realtà e associazioni sportive, ma le prime proposte sono relative alla nuova pratica del paddle, che non è altro che la nuova frontiera del tennis, uno degli sport più divertenti, e forse più adatti nel contesto estivo e della zona mare, che finora a Pesaro mancava. Tre gli interessamenti arrivati, soprattutto per questa pratica e vedremo se si tradurranno poi in un'offerta concreta a bando in uscita.
4 campetti
Le attività sportive dovranno consentire soprattutto un'entrata economica per il gioco e i corsi pratici, a chi prenderà in gestione quell'area. Una scommessa, al momento, vista l'attuale situazione sanitaria legata al Covid. L'investimento per il paddle è comunque importante, e prevede griglie e vetri con cui si può interagire e che circondano tutto il campo da gioco. Viste le dimensioni del lotto, potrebbero ricavarsi sulla base di alcuni sopralluoghi tecnici effettuati nell'area, almeno tre o quattro campetti.
Letizia Francesconi
© RIPRODUZIONE RISERVATA