scarica l'app
MENU
Chiudi
13/05/2020

Il Comune di Atzara corre in aiuto della teledidattica

La Nuova Sardegna

scuola
ATZARASovvenzioni a favore dei giovani, perché riescano a implementare le risorse didattiche. "Borse di studio. Contributi straordinari alle famiglie con figli in età scolastica finalizzato al sostegno delle attività scolastiche in regime di teledidattica". Con uno stanziamento di 15.000 euro destinato alla cultura, il Comune di Atzara è uno dei pionieri in zona. ll bando intende sostenere le famiglie in questo periodo di emergenza relativamente alle nuove esigenze sorte a seguito della chiusura delle scuole, con la prospettiva di attivare nuove modalità didattiche anche a distanza. «Le famiglie - spiega il sindaco Alessandro Corona - si sono ritrovate catapultate in una realtà completamente nuova, dovuta alla chiusura delle scuole. In molti casi ci sono state difficoltà ad approcciare alle nuove modalità della didattica a distanza, sia dal punto di vista tecnico che economico». Ecco quindi un intervento a misura di studente. «Il diritto allo studio - prosegue il primo cittadino - deve essere garantito a tutti, non può esistere che una famiglia per questioni economiche possa trovare difficoltà. Ci auguriamo che tutti i gap che possono ostacolare la libera frequentazione delle lezioni siano eliminati dallo Stato e dalla Regione, compresa anche l'infrastruttura di rete che nei piccoli centri e nelle zone rurali penalizzerà in modo eccessivo gli studenti». È previsto un contributo per ogni studente frequentante le scuole dell'obbligo. Una famiglia con tre alunni arriverà a ricevere 450 euro. Per accedere all'erogazione è stata stabilita la scadenza 30 settembre. Il bando è sul sito internet del comune. (g.m.)