scarica l'app
MENU
Chiudi
20/10/2020

Il Comune cerca un gestore che “adotti” il parco Boncore preso di mira dai vandali

La Stampa - GAIA FERRARIS

canelli, valorizzazione di un bene comune
Il bando è aperto a privati, associazioni, commercianti che vogliano prendersene cura
CANELLI Il Comune cerca uno sponsor che «adotti» il Parco Boncore. L'amministrazione comunale, guidata da Paolo Lanzavecchia, ha indetto un bando per individuare associazioni, attività commerciali e produttive e più in generale soggetti pubblici o privati che si prendano cura dell'area verde dell'ex galoppatoio di Santa Caterina, dopo anni di degrado causato soprattutto dai frequenti atti di vandalismo. Le scorribande notturne hanno preso di mira i giochi, dalle altalene agli scivoli, e gli arredi «green», panchine e tavoli ricavati dai bancali dismessi, realizzati dai dipendenti della Pernod Ricard e donati dall'azienda alla collettività. «L'esigenza di pensare a una nuova formula di gestione è nata proprio in seguito al danneggiamento delle panchine: coinvolgere imprese e associazioni nella tutela e salvaguardia del territorio, attraverso processi di partecipazione e autogestione del patrimonio pubblico, andrebbe ad accrescere il senso di appartenenza avvalorando il concetto di bene comune». La formula della «sponsorizzazione» è la stessa che da tempo riguarda rotonde e isole spartitraffico: il gestore se ne prende cura attraverso attività che vanno dal taglio dell'erba alla potatura, passando per l'installazione di arredi e alla semina di nuove piante o fiori ornamentali. In cambio, la possibilità di farsi pubblicità, apponendo il proprio nome sulla cartellonistica. Ma, in questo caso, l'area ha dimensioni ben diverse da quelle di una rotonda: per questo, potrebbe essere difficoltoso trovare un soggetto che si faccia carico non solo della gestione, di per sé già onerosa (anche se le spese del sistema di irrigazione e dell'illuminazione rimarrebbero a carico del Comune), ma soprattutto di tutta la burocrazia richiesta nel bando, come la redazione di una proposta progettuale di miglioramento dell'area verde comprensiva di una relazione tecnica sui tempi d'esecuzione e di manutenzione. Una soluzione, potrebbe essere quella di pensare a una gestione associata, che tenga conto anche del desiderio più volte espresso dai fruitori del parco: non soltanto più pulizia e decoro, ma anche più ombra, visto che l'area è quasi del tutto sprovvista di alberi. Gli aspiranti gestori, per presentare le proposte avranno tempo fino alle 12 del 13 novembre. Il bando è sul sito www.comune.canelli.at.it. - © RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto: Il sindaco Lanzavecchia,i dirigenti Pernod e genitori di Massimo Boncore, al quale il parco è intitolato