scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
03/04/2021

Il Comune assume due impiegati Via alle domande

Il Tirreno - G.P.

monteverdi
Monteverdi. Il Comune assume due impiegati. A firma della responsabile del personale Lisa Bottai, è stato pubblicato il bando di concorso per la copertura di due funzioni negli uffici amministrativi del municipio: un posto a tempo indeterminato e uno part-time.Con questo bando il Comune mette mano a un'integrazione degli organici dopo che per vari motivi da circa due anni gli uffici sono stati colpiti da un importante impoverimento funzionale. Al quale si è fatto fronte finora soltanto con l'acquisizione, a capo dell'ufficio tecnico, dell'ingegnera pomarancina Elena Filippi e di un part-time, mentre restavano scoperti per esodo volontario verso altre amministrazioni pubbliche una funzione amministrativa e un incarico a tempo pieno all'ufficio tecnico. Invece, resta ancora scoperto il posto di segretario comunale, le cui funzioni sono temporaneamente assicurate dalla dottoressa Bottai.Le norme per la partecipazione al concorso, che si svolgerà con prove scritte e orali, sono ampiamente dettagliate sul sito del Comune di Monteverdi. Il bando diventerà operativo non appena pubblicato sulla Gazzetta ufficiale della Toscana, si prevede entro una ventina di giorni, e comunque è già fissata la scadenza per la presentazione delle domande: il 13 maggio.Segnaliamo alcune informazioni contenute nel bando. Il Comune assume due "istruttori amministrativi" categoria C, posizione economica C1, inquadramento e trattamento economico come previsto dal contratto nazionale di lavoro degli enti locali. Requisiti richiesti: cittadinanza italiana o di uno degli stati dell'Ue; per i candidati uomini idoneità psico-fisica all'impiego; godimento dei diritti politici; non avere riportato condanne penali; conoscenza delle più comuni apparecchiature informatiche; patente di guida B.L'Amministrazione comunale si riserva: 1) il diritto di adottare, prima dell'inizio delle prove d'esame, un motivato provvedimento di revoca, proroga o di variazione del bando stesso; 2) la facoltà di decidere a suo insindacabile giudizio di non procedere all'assunzione del candidato vincitore. È infine prevista una pre-selezione qualora si superino le 30 domande di partecipazione. --G.P.© RIPRODUZIONE RISERVATA