scarica l'app
MENU
Chiudi
28/01/2020

Il calo delle multe nell’anno elettorale Meno arresti «perché più controlli»

Corriere della Sera - Simone Bianco

Il bilancio della polizia locale. Il vicesindaco Gandi: nel 2020 rinforzi con 24 vigili
Sarà una coincidenza, ma durante l'anno delle elezioni amministrative, il 2019, le multe delle polizia locale di Bergamo sono calate rispetto all'anno prima. Nel complesso 14 mila sanzioni in meno. Sono anche altri, però, i dati in calo, per esempio gli arresti, da 46 a 28, mentre aumentano le denunce a piede libero, da 203 a 248 (che riguardano per esempio gli spacciatori che tengono in tasca una minima quantità di droga per evitare l'arresto). L'assessore alla sicurezza Sergio Gandi sottolinea l'incremento dei presidi nei quartieri.

a pagina 5

Quanti agenti in più servirebbero a Bergamo? «Mille?», risponde ridendo la comandate della Polizia locale, Gabriella Messina. Intanto bisogna accontentarsi. La prossima settimana verrà lanciato un bando che entro l'anno porterà all'assunzione di 20 agenti e 4 ufficiali. L'obiettivo è, nel giro di cinque anni, di arrivare a 200 unità, oggi sono 147: «Anche se i vincoli al bilancio restano pressanti - dice il vicesindaco con delega alla Sicurezza Sergio Gandi - il 2020 sarà un anno importante per il potenziamento del corpo cittadino». Il 2019, nel bilancio della Polizia locale, è stato l'anno delle inversioni di tendenza: meno arresti e meno multe sulle strade.


I numeri degli arresti, 28 nel 2019 contro i 46 del 2018, vanno incrociati con quelli delle ore di presidio nelle zone più difficili di Bergamo. «Stazione, via Bonomelli, Malpensata, ma anche i quartieri più periferici: abbiamo potenziato la presenza dei nostri agenti lì dove era più richiesta dai cittadini. In totale le ore di presidio sono salite da 6.678, nel 2018, a 11.096, nel 2019», spiega Gandi. L'ipotesi per il vicesindaco è che una più intensa attività di controllo abbia scoraggiato presenze legate allo spaccio in determinati punti della città. Vanno anche però considerati altri fattori: «Chi vende droga ha imparato i meccanismi giudiziari - dice la comandante Messina -. Si tengono addosso pochi grammi. In questo modo, con la modica quantità, scatta la denuncia a piede libero e non l'arresto». E in effetti nel 2019 le denunce a piede libero sono state 248, contro le 203 del 2018.


La sicurezza è un capitolo che comprende tante voci. I controlli sulle attività commerciali (3.703), quelli per contrastare la ludopatia (137), la scoperta di imprese irregolari (32) e di lavoratori in nero (41) attraverso le operazioni coordinate dalla Direzione territoriale del Lavoro. Un impegno particolare è stato rivolto a combattere la contraffazione, di documenti (68 quelli falsi scoperti) e di merce (con un nuovo progetto in collaborazione con marchi del settore abbigliamento).


Ma tra le attività della Polizia locale, quella storica del controllo delle strade resta tra le più vistose. Come detto, il numero complessivo di contravvenzioni è in calo, dalle 199.944 del 2018 alle 165.577 dell'anno appena concluso. «Qualcuno resterà deluso - ironizza Gandi -, ma questo calo è sicuramente legato al fatto che i cittadini sono ormai abituati alle telecamere. Ai varchi delle Ztl la videosorveglianza ha rilevato circa 17 mila infrazioni in meno rispetto al 2018: da 107 mila a poco meno di 90 mila». È però altrettanto impressionante il calo delle altre multe - dovute ad autovelox, autoscan e soprattutto ausiliari della sosta - scese dalle 92 mila del 2018 alle 75 mila del 2019. È la conferma della regola non scritta per cui nell'anno elettorale in città, in particolare per divieto di sosta, si danno meno multe (scese da 72.785 a 58.028). In ogni caso, il 2019 non è stato un bell'anno sulle strade di Bergamo: gli incidenti mortali sono stati 6 (erano stati 2 nel 2018), in 3 casi le vittime erano pedoni.


Il 2020 si è aperto con la richiesta di ministero dell'Interno e Anci di sostenere nelle ore notturne con la Polizia locale il lavoro oggi a carico della Polizia stradale: «Ma ci assicurano ora che Bergamo non sarà inclusa nella sperimentazione. Comunque, non saremmo in grado di assumere le 50-60 persone in più per coprire questa funzione», spiega Gandi. L'organico però si amplierà, anche per far fronte alle uscite, una costante degli ultimi anni tra pensionamenti e agenti che vincono concorsi altrove. «Le assunzioni ci permetteranno - dice il vicesindaco - di avviare le Unità mobili di quartiere».


E c'è già un +1 che si può segnare nell'organico: è il cane antidroga che la Polizia locale sta addestrando in questi giorni a Milano. Prima di entrare in servizio, gli andrà trovato un nome. C'è dibattito: «Io vorrei chiamarlo Sniff - dice la comandante Messina -, ma forse alla fine avrà un nome bergamasco, Tenai».


Simone Bianco

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I numeri Denunce a piede libero 203 88 446 1.582 561 110 46 3.553 5.019 1.401 303 82 248 83 389 28 Sopralluoghi aree a rischio Servizi antiaccattonaggio Daspo urbani Controllo parchi giardini pubblici Violazioni regole polizia urbana Sequestri sostanze stupefacenti Arresti e fermi 2018 2019 Fonte: Polizia locale di Bergamo L'Ego - Hub Violazioni Codice della Strada Punti patente decurtati 199.944 165.577 11.152 11.211

-34

mila

multe
per infrazioni
al codice
della strada
nel 2019 rispetto
al 2018
in città.
In calo le multe legate
alle telecamere ai varchi Ztl
(-17 mila
in un anno),
ma anche,
in pari misura, quelle erogate dagli agenti

-14

mila

multe per la sosta nel 2019 rispetto
al 2018


Foto:

Nel 2019, 14 mila multe in meno rispetto al 2018