MENU
Chiudi
17/10/2018

Il bar della Rocca raddoppia «E potrà ospitare matrimoni»

QN - Il Resto del Carlino

IL BAR raddoppierà, con l'aggiunta di una struttura sorretta da pilastrini con caffetteria, dispensa e locali tecnici. E potrà ospitare grandi eventi, matrimoni inclusi. È un altro tassello per la rinascita della Rocca Brancaleone: il punto di ristoro all'interno del parco, attualmente di 85 metri quadri, avrà un nuovo gestore grazie al bando di gara pubblicato in questi giorni dal Comune. «E non sarà l'ennesimo bar - ha detto ieri l'assessore a Patrimonio e Sviluppo economico Massimo Cameliani -, non sarà quella l'attività prevalente: vogliamo cambiare paradigma e farne un luogo di accoglienza ed eventi, per famiglie e giovani, vicino al centro storico e ai monumenti Unesco». I lavori hanno già l'approvazione della Sovrintendenza e dovranno essere realizzati dal nuovo gestore. La vecchia concessione, infatti, scade a fine anno. La struttura sarà data gratuitamente dal Comune in concessione per 15 anni per ammortizzare la spesa, a cui si potranno aggiungere 6 mesi di proroga tecnica. Il bando è caratterizzato da procedura aperta per l'affidamento di una concessione di servizio da aggiudicarsi con l'offerta economicamente più vantaggiosa, e la presentazione delle offerte dovrà avvenire entro le 12.30 del 13 novembre. «Abbiamo predisposto il documento per l'affidamento della gestione del parco e soprattutto del punto di ristoro - ha aggiunto Cameliani - evidenziando esigenze e richieste imprescindibili per il rilancio di un luogo molto importante che intendiamo sviluppare assecondandone le caratteristiche e, nello stesso tempo, innovando l'offerta». Il Comune presume per il nuovo bar un fatturato di almeno 165mila euro l'anno. È una novità che si aggiunge ai lavori sulle mura da due milioni di euro e in attesa dell'intervento da cinque, dote dell'ex ministro della Cultura Dario Franceschini, nel piano strategico 'Grandi progetti beni culturali' per il 2019. IL BANDO per il bar sarà «innovativo - prosegue Cameliani - e garantirà comunque l'accesso pubblico al parco. Il locale potrà rimanere aperto fino alle 24, organizzando eventi, concerti e anche matrimoni». Il Comune garantirà un contributo di 40mila euro più Iva a fondo perduto per incentivare l'ampliamento della struttura. Il bando riguarda anche la gestione ordinaria e straordinaria dell'area verde, per la quale Palazzo Merlato ora spende 46mila euro all'anno. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore