MENU
Chiudi
15/07/2018

«Il bando per i nuovi vigili è carente e anche irregolare»

Il Trentino

ZENATTI (PROGETTO CITTà)
ROVERETO Per nulla soddisfatto della risposta nel merito ricevuta il 3 luglio dal sindaco, Marco Zenatti torna sul tema del concorso istruito dal Comune per l'assunzione di nuovi agenti di polizia municipale. A parere del consigliere di Progetto Città, il bando di concorso pubblico di Rovereto si discosterebbe da quelli recenti emessi dalle amministrazioni di Pejo, Mori, Ala e Riva del Garda. In particolare i bandi citati riportano testualmente i riferimenti alla "riserva di posti" come disposto dal decreto legislativo che disciplina i bandi, che sancisce l'obbligo di attestare i posti riservati agli aventi diritto. Secondo Zenatti invece il Comune confonde la riserva di posti - a cui può aver diritto il candidato idoneo - e il "diritto alla preferenza" in caso di candidati a pari punteggio. Ne consegue che il bando, scrive Zenatti nella propria interrogazione, «sia carente in maniera grave» ma l'amministrazione - prosegue il consigliere di opposizione - «non intende colmare questa essenziale lacuna», stante la risposta del sindaco. Zenatti chiede tuttavia «formale applicazione del citato decreto legislativo nella predisposizione della graduatoria del concorso».

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore