scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
15/07/2021

«Il bando penalizzava enti locali e oratori» Passa mozione Pd su problemi centri estivi

Avvenire - (D.Re)

CONSIGLIO REGIONALE
È stata approvata ieri sera in Consiglio regionale della Lombardia, con 38 favorevoli e 33 contrari, nel corso di una votazione a scrutinio segreto, una mozione urgente del Partito democratico che chiedeva di riconsiderare il bando regionale "Estate Insieme", dopo una serie di problemi segnalati dai Comuni. Il documento impegna la Giunta Regionale a «verificare che non vi siano state anomalie anche nella seconda procedura di assegnazione e di rimodulare le assegnazioni in modo da coprire tutte le domande ammesse e non finanziate, prevedendo eventualmente ulteriori fondi e introducendo criteri di equità rispetto alla platea dei potenziali destinatari e alle dimensioni dei singoli comuni». A fronte di 136 enti vincitori del bando, ovvero quelli che hanno inviato la domanda entro i primi 19 minuti dall'apertura, ben 523, infatti, sono stati «ammessi ma non finanziati». «Il voto positivo dell'Aula dice con chiarezza che, nonostante le rassicurazioni dell'assessore, il bando sui centri estivi era congegnato male e penalizzava Comuni e oratori, tanto da sollevare malumori da parte di sindaci di ogni orientamento politico - ha spiegato il capogruppo dem Fabio Pizzul -. Ora la giunta metta una pezza, con regole più eque e procedure più corrette». © RIPRODUZIONE RISERVATA