MENU
Chiudi
23/10/2018

Il bando è un flop niente canottieri in vasca alla Reggia

La Repubblica - OTTAVIO LUCARELLI

Caserta
Ad aprile, durante un test della Protezione civile, furono trovate sui fondali due reti da letto, una transenna arrugginita, qualche bottiglia e qualche moneta. Sull'isolotto centrale sono invece in buone condizioni i casotti utilizzati due secoli fa dai re borbonici per i loro giochi di battaglia navale. La Peschiera grande della Reggia di Caserta, la monumentale vasca al centro del parco, era tornata alla ribalta dopo il via libera al project financing, da parte del direttore generale Mauro Felicori, che prevedeva la procedura di affidamento in gestione per i prossimi venti anni sia della vasca sia del villaggio dei Liparoti, denominato così perché i Borboni, per organizzare le loro battaglie navali, fecero arrivare a Caserta alcuni pescatori dalle isole Eolie.
Lanciato il project financing, che comprende una procedura in più fasi distinte, si era diffusa in Parlamento la voce dell'assegnazione della Peschiera a un'associazione sportiva nata pochi mesi fa, la "Reale Canottieri Reggia di Caserta".
I Cinque stelle hanno anche presentato un'interrogazione al ministro Alberto Bonisoli in cui mettono sotto accusa la "Reale Canottieri", società che ha solo lanciato la proposta di project financing così come prevede la legge.
Progetto di finanza che poi, in realtà, nelle fasi successive è andato deserto come si è affrettato a chiarire il direttore Mauro Felicori, smentendo tutto rapidamente sulla sua pagina Facebook: «Informo che il bando con procedura aperta per l'affidamento con formula di finanza di progetto della concessione della Peschiera grande e del complesso dei Liparoti è andato deserto e, pertanto, non si procederà ad alcuna aggiudicazione».
Cosa è successo ? Lo spiega al telefono il direttore della Reggia di Caserta: «È accaduto semplicemente che nessuno, neppure la società stessa che aveva lanciato l'idea da noi accolta del project financing per la gestione ventennale della Peschiera, ha poi concretamente partecipato al bando che è scaduto sabato scorso. La vicenda è dunque chiusa».
Alla gara di project financing non ha partecipato, in sostanza, neppure il proponente iniziale. La vicenda è chiusa e la gestione della vasca e del villaggio resta alla Reggia.
Durante la gestione Felicori, che si concluderà il prossimo 31 ottobre, la Peschiera del resto è stata non solo ripulita con l'intervento della Protezione civile, ma anche utilizzata dalla Lega navale di Napoli per un programma di educazione alla vela.

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore