scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
12/02/2021

«I riflettori dell’Anac accesi su Palazzo Locatelli già con la giunta Patat»

Messaggero Veneto - M. F.

la replica del sindaco Felcaro
Cormons«Perché non è stato fatto il fantomatico controllo da parte dell'amministrazione di cui facevano parte sia Toros che Gasparin quando l'affidamento dell'appalto delle pulizie veniva reiterato dal 2009 al 2017 alla stessa ditta con tanto di procedimento da parte dell'Anac?». La giunta Felcaro contrattacca sullo stesso terreno di scontro aperto dall'opposizione nei giorni scorsi: gli approfondimenti dell'Autorità nazionale anti-corruzione. Le consigliere di minoranza Toros e Gasparin avevano criticato il sindaco Felcaro «per non aver controllato» quanto sollevato con una delibera dall'Anac, che ha parlato di violazione "del divieto di artificioso frazionamento degli appalti" nonché del "principio di rotazione degli affidamenti" per una serie di lavori pubblici svolti tra 2018 e 2020. Toros aveva inoltre commentato: «Tutte le amministrazioni precedenti hanno affrontato la difficoltà di realizzare gli interventi rispettando le regole». L'amministrazione comunale però ora tira fuori un documento del 2017 in cui l'Anac critica l'operato del Comune allora guidato dalla giunta Patat. Oggetto del rilievo mosso all'epoca dall'Autorità, i cui approfondimenti erano nati da un esposto della Polizia municipale: i servizi di pulizia per immobili di proprietà del Comune. Anac contestava "la prassi adottata" dal Comune, ossia il "continuo frazionamento dell'appalto" nonché il "reiterato affidamento dei servizi in oggetto alla medesima società" tirando le orecchie al Comune "sulla mancanza di un'idonea programmazione" . E aggiungeva: "Il Comune, anziché effettuare un artificioso frazionamento mediante plurimi affidamenti annuali allo stesso operatore economico, salvo eventuali interventi di pulizia straordinaria (di importo il più delle volte irrisorio), avrebbe dovuto predisporre un piano complessivo di gestione dei servizi». La conclusione di Anac fu: "Appare quantomeno anomalo il fatto che il Comune, per ben 9 anni, abbia continuato ad affidare i servizi di pulizia alla stessa società... senza garantire così un effettivo interscambio tra gli operatori economici». Parole che ora l'amministrazione Felcaro usa per contestare le consigliere Toros e Gasparin, all'epoca assessori nella giunta Patat: «Perché, secondo il loro ragionamento, non è stato fatto il fantomatico controllo da parte dell'allora amministrazione?» . Lo stesso primo cittadino aggiunge: «Toros e Gasparin ci hanno criticato sulla questione-Anac ma dov'erano loro quando il procedimento dell'Autorità nazionale anti-corruzione riguardava tempi in cui ad amministrare era la giunta di cui facevano parte?». Pronta la replica della minoranza: «In dieci anni la precedente amministrazione non ha ricevuto delibere come quella che non è stata resa pubblica dall'attuale». -M. F. © RIPRODUZIONE RISERVATA