scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
16/02/2021

I progetti per il porto candidati al bando Ue

Gazzetta di Mantova

fondi per 200 milioni
La Provincia ha aderito al bando "2020 CEF Transport Map call" candidando i progetti che riguardano le infrastrutture di accesso al porto di Valdaro. Al bando, del valore di 200 milioni di euro, pubblicato dall'Agenzia Inea della Commissione Europea, sono state candidate le progettualità già sottoposte a studi di fattibilità e sostenibili dal punto di vista economico. Il bando finanzia solo studi (progetti) e non opere e, in caso di approvazione, la Provincia concorrerà con risorse proprie fino a 500mila euro. Nella candidatura al bando sono inserite le seguenti progettualità. Si parte dall'urbanizzazione del terzo lotto del porto e dalla viabilità interna nell'area a est e a sud della darsena portuale. Qui si prevede la progettazione di manufatti per la gestione del ciclo dell'acqua; consolidamento dei piazzali; impianti di illuminazione; strade interne al porto; bacino di carenaggio per la manutenzione e costruzione di navi di quinta classe; verticalizzazione delle sponde con la formazione di banchine per 700 metri; viabilità interna compreso il collegamento stradale con il futuro piazzale di sosta autostradale previsto da Autobrennero.C'è poi la piattaforma ferro-gomma Olmo Lungo connessa al raccordo ferroviario Frassine-porto. Si prevede, in particolare, la creazione di una piattaforma attrezzata destinata ad assolvere due funzioni principali: interscambio ferro-gomma, ed eventuali servizi logistici connessi, a servizio del distretto logistico-produttivo mantovano collegato al porto. Quarto lotto del porto (zona ovest): di 41mila metri quadrati è l'area pianificata all'interno del piano regolatore portuale e dal Pgt del Comune. Il progetto prevede banchine di carico-scarico; piazzali per la logistica; opere di urbanizzazione viabilità, illuminazione; piste ciclabili; completamento del raccordo ferroviario Frassine-Valdaro. --