scarica l'app
MENU
Chiudi
01/10/2020

I lavori assegnati grazie a un software

Gazzetta di Reggio - Alessandro Cagossi

Gara d'appalto tramite la piattaforma Sater. Il sottostralcio assegnato a una ditta parmense. Critiche dall'opposizione NOVELLARA, La tangenziale
NOVELLARA Si riaccendono i riflettori sul problema della tangenziale, la cui mancata conclusione continua a riversare in paese il traffico extraurbano con incolonnamenti e inquinamento. Come rivelato dalla Gazzetta a inizio settembre, l'assegnazione dei lavori del primo sottostralcio di oltre un chilometro del tratto mancante della tangenziale (quello tra via Valle e la provinciale per Guastalla) è stata effettuata attraverso una "procedura negoziata" senza bando, ma ad invito per le aziende ritenute qualificate a potersi aggiudicare l'incarico dei lavori. Nel caso dell'infrastruttura novellarese, per cui l'importo complessivo del primo sottostralcio è di oltre 3,1 milioni di euro, la società preposta alla sua costruzione - "Iniziative ambientali", costituita da Sabar, Iren e Unieco - ha inviato l'invito a tutte le 64 aziende che fanno parte dell'albo fornitori del Comune. LA PROCEDURASi tratta di una procedura in deroga resa possibile dal cosiddetto "Decreto semplificazioni", varato dal governo a luglio del 2020, che «deve essere utilizzata per ragioni di estrema urgenza quando i termini previsti dalle procedure ordinarie non possano essere rispettati a causa della crisi causata dalla pandemia Covid-19», si legge nel testo della legge. Maggiori dettagli, assieme al nome della ditta vincitrice dell'appalto - la Numanti Pier Luigi & Rossi Enzo di Varano de' Melegari (Parma) - sono arrivati dal "Portico", la rivista mensile edita dal Pd locale, partito che sostiene l'attuale maggioranza consiliare e la giunta guidata dal sindaco Elena Carletti. IL CALCOLO DI UN COMPUTERLeggendo la rivista, si apprende che il vincitore è stato stabilito da un calcolo matematico eseguito da un computer: «Per l'espletamento della gara d'appalto, "Iniziative ambientali" si è avvalsa della apposita piattaforma appalti (Sater) predisposta dalla Regione Emilia Romagna su cui le ditte invitate inseriscono direttamente i termini delle loro offerte. Tali dati, automaticamente elaborati da un software con eliminazione delle offerte anomale (ad esempio nel livello dei ribassi) e non valide, consentono, quindi, di definire il vincitore assicurando trasparenza e imparzialità alla procedura di affidamento». le polemicheRimangono accese le polemiche per la scelta effettuata dagli amministratori locali. Cristina Fantinati, capogruppo del gruppo di opposizione "Insieme" in consiglio comunale di Novellara, già da tempo chiede la convocazione di una commissione consiliare aperta alla cittadinanza per parlare di tangenziale. Un appello rinnovato recentemente «per togliere questo velo di oscurità calato su uno degli snodi cruciali irrisolti della politica novellarese degli ultimi decenni», ha dichiarato la Fantinati. il ricorso legaleInoltre, dal 2015 i lavori di completamento della tangenziale sono fermi per un ricorso legale. Quindi il ricorso alla procedura in deroga per presunti ritardi dettati dal Covid è diventato motivo di discussione sui social. --Alessandro Cagossi© RIPRODUZIONE RISERVATA