scarica l'app
MENU
Chiudi
09/05/2020

Horizon 2020 punta sul futuro

ItaliaOggi - MASSIMILIANO FINALI

Sono ancora molti i bandi che la Commissione Ue mette a disposizione degli enti locali
Ridurre il digital divide, intelligenza artifi ciale nella sanità
Ridurre il divario digitale, porre l'intelligenza artificiale al servizio del sistema sanitario, studiare ambienti più sicuri per le persone anziane e supportare la transizione energetica sono solo alcune delle sfi de che gli enti locali possono affrontare grazie al programma Horizon 2020. Anche se è ormai quasi giunto alla sua conclusione, sono ancora molti i bandi operativi che la Commissione Europea mette a disposizione sul portale dei partecipanti all'indirizzo http://ec.europa. eu/research/participants/portal/desktop/en/home.html. Gli enti locali possono far parte delle aggregazioni che realizzano progetti, insieme a imprese e ad altri enti, fi nanziando le relative spese con contributi che possono coprire fino al 100% delle spese ammissibili. Tra le spese fi nanziabili, all'interno di progetti di ricerca, sviluppo e innovazione, rientrano quelle per il personale interno che partecipa alle attività, la quota parte delle strumentazioni e attrezzature utilizzate durante il progetto rapportata al tempo di impiego effettivo, i materiali di consumo impiegati per i test, i costi di viaggio, le consulenze esterne e gli altri costi direttamente o indirettamente collegabili al progetto. Di seguito sono approfonditi solo alcuni dei molti bandi che, incentrati su specifi ci ambiti, sono aperti attualmente alla presentazione di proposte. Superare il digital divide Scadrà il 17 giugno 2020 il bando per promuovere le economie rurali attraverso piattaforme di servizi digitali intersettoriali, con una dotazione di 30 milioni di euro. Il bando parte dal presupposto che le aree rurali sono fondamentali per risolvere molte delle grandi sfi de della società come i cambiamenti climatici o la fornitura sostenibile di cibo, biomassa ed energia. Il loro ruolo fondamentale, però, pone l'attenzione sulla necessità di superare il divario digitale tra aree rurali e urbane per sviluppare il potenziale offerto da una maggiore connettività e digitalizzazione delle suddette aree. Questo bando assume ancora più importanza alla luce della necessità di implementare lo smart working e la didattica a distanza senza che le aree rurali rimangano attardate. Intelligenza artificiale nel settore sanitario «Intelligenza artifi ciale per l'ospedale intelligente del futuro» è il titolo del bando che stanzia 40 milioni di euro per progetti inerenti il settore sanitario. In scadenza il 17 giugno 2020, il bando intende sostenere progetti pilota che offrano soluzioni innovative basate sull'intelligenza artifi ciale in ambienti sanitari e assistenziali quali ospedali, strutture di assistenza primaria o case di cura. Supporto alle persone anziane Il bando che vuole favorire la cooperazione internazionale su ambienti di vita intelligenti per le persone anziane ha una dotazione da 8 milioni di euro. Su questo bando, le proposte dovrebbero sviluppare e validare nuove soluzioni che conducano ad ambienti di vita intelligenti per le persone anziane, supportando stili di vita indipendenti, attivi e sani. Le soluzioni proposte dovrebbero fornire consulenza personalizzata, orientamento e follow-up in merito alle principali problematiche legate all'età e alla salute che incidono sulla capacità della persona di rimanere attiva, sana e indipendente nella vita quotidiana. I progetti potranno concentrarsi, tra le altre cose sulla prevenzione dei rischi, sulla partecipazione sociale, sul benessere generale e sulla salute. La scadenza del bando è il 18 giugno 2020. Sostenere la transizione energetica Ammonta a 9 milioni di euro la dotazione del bando che intende supportare le autorità pubbliche nel guidare la transizione energetica. Il sostegno è rivolto allo sviluppo delle capacità delle autorità pubbliche per assumere il ruolo di leader della transizione energetica a livello regionale e locale, migliorando in modo permanente le loro capacità di imprenditori pubblici e sostenitori della trasformazione del mercato verso sistemi energetici più effi cienti. Il termine per accedere a questo bando è fi ssato al 10 settembre 2020. © Riproduzione riservata