scarica l'app
MENU
Chiudi
03/01/2020

Gubbio, sversamento di liquami

Il Messaggero

«LE CONDIZIONI DI QUESTO SITO SONO SEMPRE PIÙ PREOCCUPANTI SERVE UN INTERVENTO»
IL CASO
GUBBIO Sversamento di rifiuti di ogni genere, in libera uscita, alla discarica comunale di Colognola. Una scena vista tante volte, assicurano i residenti della zona sempre più stanchi di vedere quella collina sopraffatta dall'immondizia. L'ultimo episodio della serie è stato ripreso in questi giorni dalla fotocamera di un cittadino che ha realizzato un dossier fotografico, riprendendo attimo per attimo lo scarico. Il deposito dei rifiuti è avvenuto in tutta tranquillità - come evidenziano le immagini - senza alcuna assistenza e con un escavatore che ha provveduto solamente a rendere omogeneo l'ammassamento sul terreno esterno ben visibile anche dalla distanza. Questa storia si ripete sistematicamente e poi si parla di tutela dell'ambiente, denuncia il fotografo improvvisato che ha assistito attimo per attimo all'operazione mentre si levavano al cielo i fumi residuali dei rifiuti scaricati senza alcuna accortezza. Le condizioni dell'ormai satura discarica di Colognola sono sempre più preoccupanti, tra la situazione ambientale per i lavori mai effettuati in tutti questi anni e il bancomat che continua a rappresentare per le asfittiche casse comunali, a fronte di risorse mai spese in passato per il riambientamento. Colognola è peraltro al centro di inchieste giudiziarie che coinvolgono il Comune e soggetti privati collegati alla gestione. La situazione allarmante - denunciata a più riprese dai residenti che hanno protestato anche attraverso esposti alla magistratura - si scontra con il dibattito sulle modalità di smaltimento dei rifiuti come l'incenerimento che viene demonizzato da settori della politica senza proporre alternative e tollerando al contempo il disastro ambientale a Colognola. L'ultimo intervento in quella zona risale al 7 agosto scorso quando il Comune, attraverso la Stazione unica appaltante della Provincia, ha attivato le procedure concluse il 9 settembre per l'affidamento del servizio consistente nelle attività strumentali per la conduzione e la manutenzione della discarica per rifiuti non pericolosi in località Colognola, della discarica esaurita in località Ghigiano e della stazione di trasferimento rifiuti sita all'interno della discarica di Colognola. L'appalto è stato previsto per un anno con la possibilità di rinnovo del contratto per un periodo di ulteriori sei mesi.
Massimo Boccucci