MENU
Chiudi
09/10/2018

Grottammare L’omaggio a Guido Venieri e alle sue opere

QN - Il Resto del Carlino

IL BANDO per la raccolta delle olive, indetto come ogni anno dall'amministrazione comunale, è andato deserto. La mosca ha scoraggiato tutti quelli che negli anni scorsi hanno eseguito la raccolta delle olive e fatto la manutenzione delle piante. L'amministrazione comunale rivede i termini e rilancia un nuovo bando che diventa biennale: l'assegnazione dei lotti per il 2018 avrà valore anche per l'anno 2019. La nuova scadenza è fissata a il 18 ottobre. La raccolta delle olive pubbliche è disciplinata dal 2013, quando uscì il primo bando di assegnazione, per rispondere alla necessità di regolamentare con equità un'attività che riscuoteva sempre attenzione da parte dei cittadini. In effetti l'interessamento c'è anche quest'anno, ma la mosca (Bactrocera oleae) ha avuto il sopravvento generando riserve che l'amministrazione ha deciso si superare inserendo l'opzione della conferma dei lotti per due anni. L'assegnazione avverrà sulla base del numero delle domande pervenute. La concessione prevede la raccolta dei frutti e la potatura degli alberi, come nella precedente edizione, ma secondo il nuovo avviso, il titolare resta assegnatario del lotto di cui si prenderà cura quest'anno anche per il 2019. La domanda va protocollata entro le ore 13 del 18 ottobre. Info: 0735/739264

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore