scarica l'app
MENU
Chiudi
14/05/2020

“Green line”, la svolta verde di Imperia

La Stampa - ENRICO FERRARI

Progetti al via, il comune sta anche per inaugurare il mercato a km 0 in via berio
Affidata gara d'appalto per riqualificare il Parco urbano, in via Caprile distributore con carburante ecologico
IMPERIA Svolta «verde» per il Comune di Imperia. Fra i progetti che mettono l'ambiente in primo piano, ci sono la riqualificazione del Parco Urbano per la quale è stata indetta la gara d'appalto, la realizzazione di un nuovo distributore di carburante con colonnine elettriche e di gas naturale, una novità per il Ponente. Inoltre dal prossimo mese anche Oneglia avrà il suo mercato a km 0, che favorisce i produttori locali, previsto in via Berio. Nell'ambito del progetto complessivo per la green line del capoluogo, una determina dirigenziale del settore Lavori pubblici ha stabilito di impegnare un milione e 700 mila euro, con l'indizione di una gara d'appalto per la mitigazione dell'impatto ambientale del depuratore e la riqualificazione del parco urbano. la gara si svolgerà interamente in modalità telematica sulla piattaforma informatica dell'indirizzo «http://appalti.comune.imperia.it/PortaleAppalti». Verrà aggiudicato anche nell'ipotesi di un'unica offerta valida. Il termine per l'invito delle offerte è fissato al 25 maggio. Il progetto esecutivo che ha ricevuto il via libera un paio di settimane fa prevede un ampio prato centrale, una fascia collinare di ulivi, due «stanze verdi» tematiche, una parete fiorita verticale sul depuratore e un labirinto di forma geometrica all'ingresso. L'ampio prato centrale libero da alberature permetterà anche di ospitare manifestazioni ed eventi all'aperto, con una capienza stimata di 1500 posti a sedere. Una passerella ciclopedonale alla foce dell'Impero prolungherà la ciclabile fino sul porto di Oneglia. Nell'ultimo Consiglio comunale di Imperia è stato inoltre dati il via libera a una variante al Prg (peraltro scaduto da tempo) che trasforma un ampio spazio degradato di via Caprile, traversa di via Littardi a Porto Maurizio, a valle del viadotto dell'Autofiori, da area FVS per attività sportive a FDC per servizi. Qui il Centro Petroli Impianti Spa ha infatti intenzione di costruire un distributore di carburanti dal cuore «verde». Spiega il vice sindaco Giuseppe Fossati: «L'impianto avrà caratteristiche particolari e costituirà una novità per il territorio, mettendo a disposizione carburante ecologico. Accanto a benzina, gasolio e gpl ci saranno colonnine elettriche e colonnine di Gnl, gas naturale liquefatto con un'alta percentuale di metano attualmente utilizzato soprattutto come combustibile da autotrazione, e Gnc, gas naturale compresso». E' stato assicurato che l'impianto non influirà sull'eventuale tracciato dell'Aurelia bis, previsto nei dintorni. Infine dal 1° giugno si aggiungerà un farmer market con produttori locali sotto i portici di via Berio, nelle vicinanze dell'ex stazione di Oneglia: si terrà il venerdì, mentre quello di via Cascione a Porto Maurizio, che ha già preso il via, si svolge il martedì. -

1,7

milioni Il costo dell'appalto


Foto: La vasta area inutilizzata di via Caprile a Porto Maurizio dov'è previsto il nuovo impianto di distribuzione di carburante